Da Comunità di Sant'Egidio del 24/03/2006
Originale su http://dream.santegidio.com/public/news/newsreadpubNS.asp?IdNews=121&a...

Malawi: apre un nuovo centro DREAM a Blantyre

Un nuovo centro DREAM apre in Malawi, a Blantyre, nel sud del paese, aggiungendosi a quello già attivo da qualche mese nella località di Mthengo wa Ntenga, presso Lilongwe, la capitale.

Il progetto DREAM per il Malawi, gestito dalla Comunità di Sant’Egidio con il sostegno economico di Banca Intesa e della Fondazione Cariplo, vuole arrivare a coprire l’intera realtà del paese, impiantando più centri (una decina) che facciano tutti riferimento, per le analisi del sangue ed il monitoraggio del trattamento antiretrovirale, a tre grandi e sofisticati laboratori di biologia molecolare.

Quello apertosi nei giorni scorsi è appunto il secondo centro DREAM destinato a sostenere la lotta contro l’infezione da HIV in Malawi - un paese in cui la percentuale di popolazione sieropositiva è purtroppo stimata a più del 14% - ed al suo interno è stato realizzato il secondo laboratorio di biologia molecolare previsto nel progetto complessivo.

Il nuovo centro DREAM è collocato nel cuore di Blantyre, la vecchia capitale del Malawi, prima della costruzione di Lilongwe e tuttora la maggiore città per importanza e popolazione del paese.

Anche se all’interno del tessuto urbano il centro è comunque circondato dal verde, è spazioso e funzionale.

Il Medical Council locale, nell’ispezione realizzata per il rilascio dell’autorizzazione, lo ha definito come il miglior centro di salute del paese.

Non c’è dubbio che vi sarà un grande afflusso di gente: i pazienti sieropositivi che hanno richiesto di essere ammessi alle cure presso il principale ospedale della città sono più di duemila, e ci siamo offerti di farci in parte carico di questa lunga lista di attesa.

Il laboratorio di biologia molecolare riveste una particolare importanza. Esso ha una elevata capacità di lavoro e supporterà anche il futuro centro DREAM di Balaka, nei pressi di Blantyre.

L’apertura del secondo laboratorio di biologia molecolare consentirà di estendere la terapia antiretrovirale a molti altri malati di AIDS e di iniziare anche nel sud del Malawi il programma di prevenzione della trasmissione verticale da HIV.

In Malawi solo il 2% delle donne in gravidanza hanno accesso a questo servizio e sono tra i 20.000 ed i 35.000 i bambini che ogni anno nascono sieropositivi proprio a causa della mancanza di un trattamento preventivo.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Progetto della Comunità di Sant’Egidio
Un "sogno" anti Aids
di Luciano Scalettari su Famiglia cristiana del 14/05/2006
L´organizzazione internazionale esamina la cooperazione italiana: tante promesse ma mancano i soldi
"Pochi aiuti ai paesi poveri" l´Ocse rimprovera l´Italia
di Francesca Caferri su La Repubblica del 04/10/2004
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0