Da AGR del 22/10/2006

Mafia: familiari vittime, "No a revoca 41 bis per Riina"

ROMA - Le richieste del boss mafioso Salvatore Riina sulla revoca del regime di carcere duro ''41 bis'' siano respinte. Lo chiedono i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili rivolgendosi al Tribunale di Sorveglianza di Milano, presieduto da Maria Grazia Moi. "Inutile - spiega in una nota dell'associazione Giovanna Maggiani Chelli - sarebbe oggi riproporre all'opinione pubblica tutto cio' che i nostri parenti hanno passato e passano a causa di Salvatore Riina e dei suoi degni compari. Il regime di carcere duro, per chi si e' macchiato di una strage mafiosa terroristica con finalita' eversive, provocando morti e feriti, e' un tipo di carcerazione severo ma necessario. Tutto cio' di cui ha bisogno Salvatore Riina in questo momento, e' un medico specialista che possa curarlo per i disturbi di cuore di cui il mafioso si lamenta e per questo il carcere dell'Opera e' ampiamente attrezzato, molto di piu' di altri ospedali dove i nostri parenti devono recarsi per cio' che Riina ha prodotto loro".

Sullo stesso argomento

 
Cos'è ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0