Da Agenzia Fides del 11/09/2006
Originale su http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=10340&lan=ita

Ciad: al via le operazioni del Jesuit Refugees Service a favore dei rifugiati del Darfur

N'Djamena - Questo mese, Mateo Aguirre SJ, Direttore del JRS Africa Occidentale insieme a Joaquín Ciervide SJ, neo-direttore del JRS Ciad, riapriranno l'ufficio regionale del Jesuit Refugees Service (JRS) nel Ciad orientale.

Il JRS Ciad darà assistenza tecnica all'ufficio locale della Caritas, Secadev, che attualmente è impegnato in programmi di educazione elementare e in alcuniservizi sociali e comunitari all'interno di due campi per rifugiati fuggiti dal Darfur, la regione occidentale del Sudan. Dal 14 al 27 luglio, P. Aguirre ha visitato i campi dove lavora Secadev, per valutare come il JRS possa rispondere ai bisogni dei rifugiati.

Ha organizzato alcuni incontri con la chiesa locale in N'Djamena e nelle zone circostanti i campi, a Mongo e ad Abéché. Ha inoltre preso accordi con le agenzie di assistenza umanitaria, come il Catholic Relief Service e l'ufficio di rappresentanza locale dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR). Durante le visite ai campi profughi di Kounoungou e Farchana è stato testimone delle condizioni in cui i rifugiati sono costretti a vivere, in particolare delle dure condizioni ambientali e della mancanza di assistenza dall'esterno.

Il personale stesso delle agenzie umanitarie si trova a lavorare in circostanze avverse a causa delle difficili condizioni ambientali, della mancanza di sicurezza e di comunicazione. Dopo averne discusso con i principali operatori sul campo, è chiaro, per P. Aguirre, che vi è un reale bisogno di migliorare e accrescere il livello educativo, non solo attraverso la scuola elementare e superiore, ma anche attraverso corsi di alfabetizzazione per adulti, corsi professionali e servizi di educazione informale.

È necessario inoltre organizzare attività di formazione per gli insegnanti e attività culturali per aiutare bambini e giovani a sviluppare le proprie capacità.

Fra il 2004 e il 2005, il JRS ha lavorato in stretto contatto con lo staff di Secadev per aiutarli ad acquisire le capacità per fornire educazione e servizi comunitari all'interno di questi campi. Nel marzo di quest'anno vi è stata una missione preliminare, guidata dal personale del JRS, Roxanne Schares SSND e Joaquín Ciervide SJ, per valutare lo stato dei lavori e inviare una valutazione all'ufficio internazionale del JRS.

Inizialmente il JRS assisterà il personale locale di Secadev a sviluppare i loro programmi già esistenti nei campi profughi di Kounoungou e Farchana, prima di rivolgersi a quelli che sono gli altri bisogni insoddisfatti.

Sullo stesso argomento

 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0