Da La Stampa del 12/07/2006
Originale su http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/200607articoli/7600...

Corea del nord: Pyongyang sceglie l'isolamento

Dopo il lancio dei missili sperimentali da parte di Pyongyang, il Giappone sembra intenzionato a insistere su una risoluzione del Consiglio di Sicurezza che vieti alla Corea del Nord ogni test missilistico
PECHINO. «Stiamo tutti provando a trovare una soluzione, eccetto la Repubblica Democratica Popolare di Corea, che sembra voler scegliere la strada di un maggiore isolamento»: lo ha affermato il vicesegretario di Stato americano Christopher Hill al termine del suo incontro a Pechino con il ministro degli Esteri cinese Li Zhaoxing.

«È francamente scoraggiante che la Corea del Nord non abbia risposto in maniera positiva», ha commentato Hill rammaricandosi che Pechino non sia riuscita ancora a convincere Pyongyang a tornare al tavolo delle trattative: la Cina ha nel frattempo chiesto agli Stati Uniti di risolvere il contenzioso finanziario con la Corea del Nord, che Pyongyang considera il principale ostacolo al negoziato sulla crisi nucleare.

Dopo il lancio dei missili sperimentali da parte di Pyongyang, il Giappone sembra intenzionato a insistere su una risoluzione del Consiglio di Sicurezza che vieti alla Corea del Nord ogni test missilistico ed impedisca - se necessario con la forza - di acquistare o esportare tecnologia missilistica.

Il voto è stato sospeso per dar modo alla Cina di provare a convincere Pyongyang a fare marcia indietro; critica sul documento, oltre a Pechino, è però anche Mosca che deplora l'intransigenza dimostrata da Tokyo: «la reazione del Consiglio deve essere ferma, ma non guidata dalle emozioni e senza minacce che trasformino la situazione in un'impasse: sfortunatamente, la bozza di risoluzione in discussione presenta tutti questi difetti», ha dichiarato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov.

L'ultimo ostacolo sorto sulla strada dell'accordo fra Pyongyang e la comunità internazionale in merito ai programmi nucleari nordcoreani è la presunta falsificazione di valuta estera da parte della Corea del Nord. Pyongyang ha infatti annunciato di non voler partecipare ad ulteriori negoziati a meno che Washington non revochi le sanzioni imposte proprio a causa delle presunte falsificazioni.

In base all'accordo raggiunto fra le parti lo scorso settembre, Pyongyang si era impegnata a rientrare nel Trattato di non proliferazione nucleare e a sospendere ogni attività in cambio di aiuti economici e alla fornitura da parte degli Stati Uniti di un reattore ad acqua leggera per la produzione di energia, richiesta quest'ultima che Washington ritiene prematura.

Le parti si sono impegnate per una messa in atto «graduale, secondo il principio dell'impegno in cambio dell'impegno, di una azione in cambio di un'altra azione»: l'applicazione potrebbe dunque costituire un processo ancora lungo; l'accordo prevede che nel frattempo sia la Corea del Sud a fornire l'energia elettrica di cui ha bisogno Pyongyang. I negoziati a sei fra le due Coree, Stati Uniti, Cina, Russia e Giappone per risolvere la crisi nucleare nordcoreana hanno avuto inizio due anni fa, ma tre round di colloqui ospitati da Pechino non avevano portato ad alcun risultato.

Secondo l'Aiea, l'Agenzia internazionale dell'energia atomica, la Corea del Nord sarebbe già in possesso di sei testate nucleari. Pyongyang ha sempre insistito sulla necessità di ricevere aiuti economici e tecnologici come contropartita per l'abbandono dei programmi - come previsto dall'accordo quadro del 1994 - ma esigeva da Washington anche un accordo scritto di non aggressione.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

L'incubo del collasso
La determinazione di Kim Jong-Il nel dimostrare la sua potenza missilistica e nucleare è segno della sua debolezza.
di Robert D. Kaplan su Corriere della Sera del 10/10/2006

News in archivio

Corea del Nord: effettuati test missilisti
Si apre la più grave crisi in Estremo Oriente da oltre mezzo secolo
su EuroNews del 05/07/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0