Da Agenzia Fides del 25/04/2006
Originale su http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=9295&lan=ita

Tanzania: allarme per l’alto numero delle violenze domestiche

Dar Es Salaam - La ministra della Condizione femminile e dell’infanzia della Tanzania, Sofia Simba, ha lanciato un forte allarme per le violenze domestiche delle quali sono vittime le donne del Paese.

Citando i dati di un rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, la signora Simba, parlando dalla capitale economica Dar Es Salaam, ha denunciato che il 30 per cento delle donne vittime della violenza coniugali hanno riportato feriti gravissime, causate dai colpi ricevuti dal coniuge.

Lo studio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità è stato condotto in Tanzania intervistando 1820 persone a Dar Es Salaam e 1450 nella regione di Mbeya. Oltre alla Tanzania, il rapporto dell’OMS descrive il quadro delle violenze domestiche in Bangladesh, Brasile, Etiopia, Giappone, Namibia, Perù, Samoa, Serbia e Montenegro, Tailandia.

Sullo stesso argomento

News in archivio

Le donne continuano a subire violenze e discriminazioni
Nepal: tutti gli ospedali sono pieni di feriti
I ricoverati hanno bisogno di trasfusioni di sangue, di medicine e di altri servizi
su Agenzia Fides del 21/04/2006
 
Cos'è ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0