Da La Repubblica del 14/09/2004

"Mai visti tanti sbarchi" Castelli accusa Pisanu

Il ministro dell┤Interno replica: non ho tempo da perdere

Dopo i mille clandestini arrivati in Sicilia è ancora scontro nel governo
La sinistra attacca. Pecorella (Fi): quando c´è di mezzo la fame non c´è legge che tenga
Il Guardasigilli: "Politica insoddisfacente, ne parlerò in consiglio de ministri"

di Giovanna Casadio

ROMA - «Mai sono arrivati a Lampedusa tanti stranieri come quest´anno». Roberto Castelli, ministro leghista della Giustizia, si sfoga attaccando il responsabile del Viminale, Beppe Pisanu e la politica anti clandestini «assolutamente insoddisfacente» del governo. Nonostante la raccomandazione del premier Berlusconi di mantenere bassi i toni e evitare polemiche in questo momento in cui «l´impegno prioritario del governo è quello di liberare le due volontarie ostaggio dei terroristi», è di nuovo scontro sull´immigrazione nella Casa delle libertà. A provocare la lite tra la Lega e Pisanu è l´ennesimo sbarco record di clandestini in Sicilia; il rilascio di un centinaio di immigrati non essendoci più posto nel centro di accoglienza temporanea (a cui quindi è stata solo intimata l´espulsione); gli accordi appena siglati con la Libia ma evidentemente insufficienti.

Pisanu replica a Castelli con un´alzata di spalle e un commento tagliente: «Non ho tempo da perdere». Ma Castelli, oltre a parlare di una propria indagine personale sulle moschee, annuncia: «Solleverò la questione al prossimo consiglio dei ministri. Non siamo assolutamente soddisfatti dei controlli che il governo sta attuando alle frontiere e sulle coste. Perché i clandestini vengono tutti qua? Ce lo devono dire. La Lega è stufa di questa situazione». Il Viminale fornisce i dati aggiornati sugli sbarchi e relativi raffronti per mostrare che c´è stata una diminuzione: 23.719 sbarchi nel 2002; 14.331 nel 2003; 9.464 al 12 settembre scorso. «Il ministro Castelli cerca di polemizzare sulla base di dati che sembrano il frutto delle sue perspicaci indagini personali - è la secca smentita del ministro Pisanu - così si possono forse ottenere titoli sui giornali, ma non la mia attenzione. Perché io non ho tempo da perdere».

Anche se alla fine della giornata, dopo un chiarimento telefonico con Pisanu, è lo stesso Castelli a gettare acqua sul fuoco («Mi attengo alla linea del governo che è quella di lasciare da parte in questo momento discussioni e polemiche»), il guardasigilli ribadisce che esiste «un enorme problema di controllo delle frontiere» da risolvere e che «non basta qualche frase a effetto». Il malcontento dei leghisti monta. L´Ulivo e Rifondazione criticano: «Il governo è allo sbando». Livia Turco e Giulio Calvisi (Ds) parlano di legge Bossi-Fini «inefficace» e di «maggioranza incapace». «Non c´è accordo su nulla nel governo», chiosa Roberto Villetti (Sdi).

Rincara il ministro delle Riforme e coordinatore del Carroccio, Roberto Calderoli: «O Pisanu interviene o se ne occupi il consiglio dei ministri». Del resto, dice, per fermare i clandestini un modo c´è ed è quello di «bloccare le barche, gli si fa il pieno e le si gira». Gaetano Pecorella, presidente forzista della commissione giustizia di Montecitorio, dà l´altolà: «È gente allo stremo e quando di mezzo c´è la fame, non c´è legge che tenga». E il coordinatore di An, Ignazio la Russa dichiara che il Viminale ha dato rassicurazioni sugli extracomunitari rilasciati e che «saranno rintracciati».

I vice presidenti dei deputati leghisti, Federico Bricolo e Guido Rossi definiscono Pisanu «incapace o in malafede». Il ministro dell´Interno, nel pomeriggio a Gorizia, garantisce «il massimo impegno» anti clandesini e che «l´accordo con la Libia è in rodaggio ma positivo». In realtà il governo italiano ha strigliato la Libia richiamando Gheddafi al rispetto degli accordi bilaterali: lo ha detto il segretario generale della Farnesina, Umberto Vattani in un incontro ieri con l´incaricato d´affari dell´ambasciata libica in Italia. A difesa di Pisanu si schiera il coordinatore di Forza Italia, Sandro Bondi: «La legge Bossi-Fini funziona grazie al comportamento misurato e saggio di Pisanu».

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

A comic opera
The ins and outs of politics in Italy
su The Economist del 21/04/2005
 
Cos'´┐Ż ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono giÓ registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2022
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0