Da Corriere della Sera del 14/10/2005
Originale su http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/10_Ottobre/14/castro.shtml

Sbarca il parà Chavez

Castro teme l’arresto e diserta la Spagna

Il líder máximo accusato di genocidio da dissidenti cubani

di Maurizio Caprara

Sono giorni particolari, per i capi di Stato latino-americani sgraditi a Bush. Dissidenti cubani, in Spagna, chiedevano l’arresto di Fidel Castro per genocidio se fosse andato al vertice ibero-americano di Salamanca. «Ci sono buone possibilità», aveva detto il vicepresidente dell’Unione liberale cubana Antonio Guedes, che il líder máximo possa essere arrestato. Una recente sentenza del tribunale Costituzionale, aveva spiegato, ha stabilito che Madrid potrà perseguire delitti di genocidio, tortura, omicidio e detenzioni illegali compiute all'estero anche se le vittime non sono spagnole. Passate poche ore da questa dichiarazione, il portavoce del governo Zapatero ha annunciato che Castro non andrà al summit dei 22 Paesi.

Ci sarà invece Hugo Chávez Frías, statista sui generis dal passato di ufficiale dei parà. La Casa Bianca e il Dipartimento di Stato lo considerano un pericolo. Ma da domenica in Italia verrà accolto con tutti gli onori, o quasi, riservati al suo rango di presidente del Venezuela. Anzi, della «Repubblica bolivariana del Venezuela» come ama ricordare in omaggio a Simón Bolívar, eroe nazionale anticolonialista. E la sua agenda ha la densità di un cubetto di porfido, quasi senza un'ora di tregua. Chávez viene per il 60° anniversario della fondazione della Fao e avrà un colloquio con Carlo Azeglio Ciampi, martedì a Roma. Con Silvio Berlusconi, lunedì a Milano. Con Romano Prodi, martedì a Roma. Per lunedì il programma prevede anche una partita a porte chiuse, a San Siro, tra l'Inter e la nazionale del Venezuela. Per la sera si sta preparando, se non ci saranno intoppi, un incontro alla Camera del Lavoro di Milano con gruppi no-global e forse Dario Fo. La mattina seguente, Chávez alla Conferenza sull'America Latina della Regione Lombardia, promossa dal cattolico di centro-destra Roberto Formigoni. Dettaglio curioso: alcuni inviti di Massimo Moratti per la partita vengono spediti da Rifondazione comunista.

C'è chi aprirà le porte al presidente venezuelano perché rappresenta uno Stato che è il quinto esportatore di petrolio nel mondo. Perché i rincari del greggio, nella prima metà del 2005, hanno fruttato al suo Paese 30 miliardi di dollari più del previsto. C'è chi lo incontrerà per ragioni ideologiche. Armando Cossutta, dei Comunisti italiani, lo farà perché ha su Chávez un giudizio positivo e racconta: «Se fosse venuto in Italia a Ferragosto, avrei interrotto le vacanze». L'ex parà che si richiama a socialismo e cristianesimo, in agosto, rinviò un viaggio a Roma preparato per il bicentenario del giuramento con cui Bolívar promise di liberare l'America Latina dagli spagnoli. Alla fine lo commemorerà domenica sera, a Monte Sacro. Ci sarà Marco Rizzo, Pdci. Mentre Francesco Rutelli non incontrerà Chávez (ufficialmente a causa di altri impegni, ma la scelta non è casuale), Piero Fassino potrebbe vederlo martedì. Stesso giorno di Fausto Bertinotti e del responsabile degli Esteri di Rifondazione, Gennaro Migliore. Luca di Montezemolo, malgrado le voci in senso opposto, non prevede visite. Sul Quirinale, un dettaglio: il brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva, da Ciampi lunedì, rilascerà dichiarazioni. Per Chávez non sono annunciate.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

L’Unione aveva isolato il regime per la repressione dei dissidenti
Passa la linea Zapatero Sanzioni a Cuba sospese
Domani la decisione dei ministri degli Esteri della Ue
di Mino Vignolo su Corriere della Sera del 30/01/2005
I medici parlano solo sotto anonimato: «L'isola è in ginocchio»
Cuba in lotta contro l'epidemia top secret
Avviata una massiccia campagna contro il dengue. L'Oms: «C'è giunta la voce di oltre mille morti, ma non sappiamo altro»
di Alessandra Farkas su Corriere della Sera del 04/10/2006

News in archivio

Pedofilia: accordo Microsoft-Spagna per la lotta nel web
La "Guardia Civil" utilizzerà una piattaforma realizzata dalla società di Redmond
su ITNews del 18/10/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0