Da Punto Informatico del 01/10/2004
Originale su http://punto-informatico.it/p.asp?i=49839

Patriot Act, sconfitta per Bush

Un giudice blocca l'FBI: non è costituzionale intercettare email, web e telefonate con la complicità dei provider perdipiù costringendoli all'omertà. Ma non è detta l'ultima

01/10/04 - News - Washington (USA) - Una delle misure più contestate del Patriot Act, la legge firmata da Bush all'indomani dell'attentato contro le torri gemelle, è stata bloccata da un giudice distrettuale.

Il magistrato Victor Marrero ha infatti sostenuto in una sentenza che è incostituzionale intercettare le comunicazioni dei cittadini senza farlo sapere, senza dover dare conto di cosa e quanto in profondità si è lavorato e impedendo a provider e operatori telefonici di rivelare a chicchessia l'esistenza dell'indagine.

L'incostituzionalità è dovuta a due fattori. Il primo è la violazione del Primo Emendamento, perché il divieto permanente di rivelare l'esistenza di una indagine, imposto a chi la conosce, rappresenta una forma di censura preventiva. Il secondo è l'abuso del Quarto Emendamento, quello che consente alla magistratura di indagare e conoscere la tipologia e la misura delle indagini governative.

Secondo Marrero il problema centrale affrontato dal Patriot Act, vale a dire la sicurezza nazionale, ha "un'importanza vitale" e sono assolutamente necessari i poteri che consentano al Governo di agire "rapidamente ed efficacemente". Ma Marrero ha anche evidenziato che la sicurezza personale è altrettanto importante "e viene considerata al massimo livello dal nostro sistema giudiziario".

Inutile dire che la sentenza di Marrero ha suscitato gli applausi di chi, come la potente organizzazione pro-diritti civili ACLU, da tempo si batte strenuamente contro una normativa, il Patriot appunto, da molti considerata una delle più pericolose per le libertà individuali mai approvata negli Stati Uniti.

Qualora l'appello si rivelasse sfavorevole all'amministrazione americana, per Bush il caso potrebbe diventare imbarazzante, visti i ripetuti appelli del Presidente affinché le misure più contestate del Patriot Act siano rinnovate dal Congresso e ulteriormente rafforzate.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Violata la Convenzione di Ginevra
Prigionieri "fantasma" trasferiti in altri Paesi
La Cia li ha nascosti alla Croce Rossa
di Dana Priest su The Washington Post del 25/10/2004
"A Guantanamo la tortura era legge"
Guardie e servizi denunciano gli abusi: ricompense per chi collaborava
di Neil A. Lewis su The New York Times del 18/10/2004
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2022
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0