Da Agenzia Fides del 21/02/2006
Originale su http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=8704&lan=ita

NIGERIA: “Non vi è un odio specifico contro i cattolici”

“Si tratta di un fenomeno che ha poco a che vedere con la religione, perché vi sono strumentalizzazioni politiche che mirano a sfruttare le divisioni della società nigeriana per i propri scopi”

Lagos - “Non vi è un odio specifico contro i cattolici in Nigeria” dice Sua Eccellenza Mons. Renzo Fratini, Nunzio Apostolico in Nigeria, smentendo alcuni organi d’informazione che avevano affermato che la comunità cattolica era presa particolarmente di mira dagli estremisti musulmani.

“Vi sono è vero da diverso tempo tensioni tra musulmani e cristiani, quindi non solo cattolici, ma si tratta di un fenomeno che ha poco a che vedere con la religione, perché vi sono strumentalizzazioni politiche che mirano a sfruttare le divisioni della società nigeriana per i propri scopi” precisa il Nunzio.

“La protesta per le vignette è solo un pretesto. Visto dall’Europa è facile pensare che vi sia un unico contesto che possa spiegare le violenze in Nigeria come quelle che accadono in altri Paesi. Bisogna tenere conto invece del contesto specifico della Nigeria” afferma mons. Fratini.

“In effetti” continua il Nunzio “le dimostrazioni, degenerate nella violenza dei giorni scorsi, erano state indette non solo per protestare contro le vignette ma anche in opposizione ad un emendamento alla Costituzione che permetterebbe al presidente Olusegun Obasanjo di puntare ad un terzo mandato nel 2007”.

“Dall’altra parte quello che accade negli altri Paesi ha certamente un riflesso in Nigeria contribuendo ad alimentare la tensione nel Paese” conclude il Nunzio.

Dopo le violenze a Maiduguri, altri scontri si sono verificati a Bauchi, 250 chilometri a sud di Maiduguri. Secondo quanto riportato dalla stampa locale vi sarebbero stati una decina di morti in scontri scoppiati quando si era diffusa la notizia che un insegnante dei un Liceo locale aveva confiscato un documento islamico che una studentessa stava leggendo in classe, seguite da altre voci che parlavano di una grave profanazione del Corano. Al momento fonti della Chiesa locale non sono in grado di confermare il numero di vittime. La diocesi di Bauchi aveva organizzato un ritiro spirituale che doveva essere guidato da Mons. Ignatius Ayau Kaigama, Arcivescovo di Jos. A causa delle violenze il ritiro è stata annullato.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Un appello per salvare zio Tibo
E' stato scritto ad Assisi per salvare i tre cristiani indonesiani condannati a morte da da diversi leader religiosi musulmani
di Emanuele Giordana su Lettera 22 del 16/09/2006

News in archivio

NIGERIA - “Violenze provocate dall’ennesima strumentalizzazione della religione a fini politici”
Situazione calma a Maiduguri dopo le violenze di sabato che hanno provocato la morte di 15 persone tra le quali un sacerdote cattolico
su Agenzia Fides del 20/02/2006
Non si placa l'indignazione per la citazione di Ratzinger contro Maometto. Il parlamento pakistano approva una mozione, convocato il nunzio apostolico
Cattolicesimo-islam: paesi musulmani contro Benedetto XVI "Papa ignorante, ritiri le frasi sull'Isla
Ma il neo-ministro degli Esteri della Santa Sede, Dominique Mamberti getta acqua sul fuoco: "Il dialogo con le grandi civiltà è una priorità"
su La Repubblica del 15/09/2006
 
Cos'è ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2018
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0