Da Agenzia Fides del 09/01/2006
Originale su http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=8328&lan=ita

UNHCR avvia la distribuzione degli aiuti per l'inverno

L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) ha avviato la distribuzione di tende, coperte e stufe ai 137mila terremotati del Kashmir

Islamabad - L’inverno in Pakistan si è fatto attendere ma ora si sta scatenando con particolare forza, tanto che per ben tre giorni nello scorso fine settimana pioggia e neve si sono abbattute sulle persone già colpite dal terremoto dell'8 ottobre.

L’ondata di freddo pungente ha fatto precipitare le temperature notturne sotto lo zero, con meno due gradi registrati a Muzaffarabad e meno tredici nei villaggi alle altitudini più elevate. Per la prossima settimana, nelle zone colpite dal terremoto, ci si aspettano ulteriori piogge e neve.

L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), che all'interno dei team delle Nazioni Unite ha la responsabilità della gestione dei campi, sta attualmente sostenendo il governo pakistano e le Organizzazioni Non Governative (ONG) in 139 campi di assistenza per i terremotati, 26 dei quali sono pianificati e 113 siti spontanei. Complessivamente, questi campi ospitano più di 137mila persone rimaste senza casa in seguito al terremoto.

Nonostante il cattivo tempo, l’UNHCR non ha rilevato alcuno spostamento di massa dalle montagne e dalle valli alle altitudini più elevate fino ai campi dell’UNHCR collocati più in basso. Questo potrebbe essere dovuto al fatto che le persone sopravvissute al terremoto hanno ricevuto aiuti in cibo, ripari e coperte sufficienti per permettere loro di rimanere dove sono, oppure semplicemente al fatto che le strade sono bloccate dalle frane. Quale che sia la ragione, l’UNHCR rimane all'erta e continua a preparare campi per altre 50mila persone laddove fosse necessario. L’ultima tempesta ha causato il crollo di alcune tende sotto il peso della neve pesante, mentre alcuni campi sono stati inondati dalla pioggia incessante.

L’UNHCR sta anche lavorando insieme alle organizzazioni non governative e alla popolazione dei campi per migliorare il sistema fognario e la solidità delle tende. Recentemente, l’UNHCR ha completato l'ultima parte della campagna di protezione per l'inverno, distribuendo più di 250mila coperte, più di 25mila teli di plastica e circa 17mila materassi a più di 100mila persone nei campi. Stanno per essere distribuite altre coperte e altri materassi.

L’UNHCR avvierà anche la distribuzione di 40mila stufe e di cherosene sia nei campi pianificati che in quelli spontanei. Essendo consapevole del rischio di incendi nelle tende, l’Alto Commissariato sta avviando una campagna per informare le persone sulle norme di sicurezza e di prevenzione contro il fuoco, fornendo degli opuscoli in cui viene illustrato ciò che si può e non si può fare con il fuoco nei campi.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Il Pakistan dimenticato
Il terremoto del Pakistan ha già causato morte ed enormi devastazioni. Serve urgentemente convertire le promesse di aiuto in contributi immediati
di Arifa Akbar, Terry Kirby su The Indipendent del 24/11/2005
Gli studenti delle madrasse arrivano dove il governo non c’è
Dalle scuole di Peshawar alle «zone tribali», rinunciando alle vacanze del Ramadan
di Lorenzo Cremonesi su Corriere della Sera del 24/10/2005

In biblioteca

 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0