Da Agenzia Fides del 13/10/2006
Originale su http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=10689&lan=ita

Sri Lanka: mentre si continua a combattere, si cerca il dialogo

La popolazione spera nei colloqui del 28-29 ottobre in Svizzera

Colombo - Timidi segnali di dialogo si aprono in Sri Lnaka. Sono in molti, da parte del governo e da parte dei partiti politici tamil, a riporre attese nei colloqui annunciati per il 28-29 ottobre in Svizzera, con la mediazione norvegese. Il governo e i ribelli tamil hanno accettato di sedere al tavolo del negoziato senza pre-condizioni, e questo atteggiamento ha almeno sbloccato il dialogo fa le parti.

Ma intanto - notano in un colloquio con l’Agenzia Fides fonti della Chiesa locale - sul campo si continua a combattere con estrema violenza. L’esercito regolare ha lanciato una nuova offensiva nei territori controllati dai ribelli del “Liberation Tigers of Tamil Eelam”, soprattutto nella zona di Jaffna, generando scontri che hanno fatto oltre 50 vittime e 400 feriti. I militari e i ribelli si accusano a vicenda di aver iniziato la nuova, dura offensiva armata che, secondo gli osservatori, minaccia di far saltare i colloqui già fissati per fine ottobre.

“Le parti hanno dichiarato apertamente di volere il dialogo. Speriamo che non torneranno indietro in questa determinazione. Occorre buona volontà da parte di tutti: le autorità civili, i partiti politici e i guerriglieri tamil devono dimostrarla. Sedersi al tavolo dei negoziati è un primo passo, molto importante”, dice all’Agenzia Fides una fonte della Chiesa locale.

Nella comunità cattolica dello Sri Lanka, intanto, ogni giorno che passa diminuiscono le speranza di ritrovare vivi p. Jim Brown e il suo collaboratore laico Wenceslao, scomparsi alla fine di agosto. Dopo le pressioni della Chiesa, il governo ha istituito due Commissioni per far luce sull’accaduto, ma per ora non vi sono notizie certe sulla loro sorte. Si attendono i risultati ufficiali dell’inchiesta sulla loro scomparsa.

Sullo stesso argomento

News in archivio

Mentre continua la violenza che colpisce i civili
Sri Lanka: situazione disperata dei profughi
su Agenzia Fides del 06/07/2006
Sri Lanka: le 61 ragazze uccise a Mullativu non erano "ribelli", ma solo scolarette
Un gruppo di ong smonta la difesa del governo, secondo cui l'orfanotrofio era "una base delle Tigri Tamil"
su asianews.it del 16/08/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0