Da ITNews del 13/10/2006
Originale su http://www.itnews.it/news/2006,681,itnl6a13,1013,,,173611.html

Italia: Internet veloce (wireless) per 150 comuni veneti

Piccoli grandi Wisp crescono

Roma - Uno dei primi WISP (Wireless Internet Service Provider) italiani offre connettività in banda larga senza fili a centinaia di abbonati nei comuni della province di Vicenza, Treviso, Padova e Verona, grazie alla tecnologia Alvarion. Nell’ottobre 2005, dopo che il decreto Landolfi ha dato il via libera all’utilizzo delle reti in banda non licenziata su tutto il territorio nazionale, Telemar Spa si è infatti qualificata come WISP e ha iniziato a realizzare una rete wireless privata per fornire connettività in banda larga al territorio della provincia di Vicenza e dei comuni limitrofi.

Oggi, quasi tutti i 119 comuni del vicentino e altri 30 delle province di Treviso, Padova e Verona - un’area di circa 2.500 Km - possono godere dei vantaggi della banda larga senza fili, e sono già centinaia gli utenti connessi alla rete, tra cui alcune Amministrazioni Pubbliche e moltissime aziende.

La tecnologia Alvarion ha permesso infatti a Telemar di colmare il Digital Divide nelle aree non ancora raggiunte dalla banda larga, oppure di offrire, nelle aree già servite, una connessione con troughput maggiore di quella consentita dalle linee xDSL.

Un network espandibile, in grado di fornire in futuro nuovi servizi a valore aggiunto. Attualmente si sta vagliando la possibilità di aggiungere all’offerta i servizi di video-sorveglianza e video-controllo, un alto troughput dati su dorsali specifiche, video fonia, video conferenza, ecc. A questo proposito, è in fase di sperimentazione l’utilizzo di alcune telecamere nel territorio.

La rete wireless in banda larga, realizzata da Telemar con il supporto dell’installatore NTRnet, è completamente gestita con tecnologia Alvarion Hiperlan nelle frequenze dei 5,4-5,7 GHz. Il centro stella è localizzato presso la sede di Telemar a Vicenza. Da qui, tramite link Punto-Punto, si diramano le dorsali che collegano il centro stella con le varie località sede delle Access Unit (AU). Le AU si collegano quindi al cliente finale tramite link Punto-Multipunto. Ogni AU ha una capacità di 32 Mbps per settore ed è in grado di gestire fino a 512 utenti in modalità non criptata e fino a 128 in traffico criptato.

Le soluzioni Punto-Punto scalabili e flessibili di Alvarion hanno permesso a Telemar di costruire dorsali con diverse capacità, in modo da adeguare ed espandere la sua infrastruttura rispondendo alle diverse esigenze del territorio coperto.

Il network wireless affianca quello wired/optical già esistente di proprietà di Telemar, in modo da raggiungere anche le aree escluse dall’xDSL o da potenziare il traffico sui cavi di rame.

La rete è interamente realizzata con prodotti Alvarion: gli apparati BreezeNET B14, B28 e il nuovo B100 sono utilizzati per i link di trasporto, mentre gli apparati BreezeACCESS VL per i link di accesso alla rete.

I BreezeNET B sono apparati Bridge Punto-Punto che operano nella banda dei 5 GHz con capacità fino a 32 Mbps Half Duplex ed oltre 60 Mbps di picco di troughput netto FTP (performance massima in funzione dell’orografia del territorio) in modalità Turbo Mode.

I BreezeACCESS VL sono invece apparati Punto-Multipunto con capacità di cella (troughput netto FTP) da 32 Mbps (singola Access Unit) fino a 192 Mbps (6 Access Unit) e client da 3 a 54 Mbps. Altre caratteristiche sono: l’ACCS (Automatic Clear Channel Selection), che si avvale di un analizzatore di spettro interno in grado di captare le interferenze su ogni canale in modo da permettere all’unità di selezionare il canale più libero; l’OFDM NLOS (Non-Line-Of-Sight) con raggio d’azione fino a 8/10 km a seconda dell’orografia del territorio.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Licenze WiMax, il bando è in arrivo
Nei prossimi mesi, prevede il sottosegretario alle Comunicazioni, sarà possibile accedere alle frequenze rese libere dalla Difesa
di Dario Bonacina su Punto Informatico del 05/10/2006
Comunicazioni: quello strano silenzio assenso sull'IP
Le tlc dibattono su eventuali scorpori dell'ultimo miglio ignorando (in apparenza) la rivoluzione delle reti di quarta generazione
di Vito Lops su ITNews del 29/09/2006

News in archivio

Italia: arriva il Wi-Max
Dal prossimo giugno comincerà la ripartizione delle frequenze
su ITNews del 27/12/2006
 
Cos'è ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0