Da Ansa del 18/09/2006

Pena morte: Usa, un condannato su dieci vuole morire presto

WASHINGTON, Più del 10% dei condannati a morte negli Stati Uniti rinunciano agli appelli legali e vogliono anticipare il più possibile l'esecuzione. Lo rileva un rapporto del Death Penalty Information Center di Washington, un centro di ricerche contrario alla pena di morte. Secondo uno studio del gruppo, dal 1977 a oggi ben 123 detenuti giustiziati su un totale di 1041 hanno volontariamente scelto di rinunciare agli appelli legali che avrebbero loro offerto una possibilità di evitare l'esecuzione della sentenza.

La percentuale di rinunciatari si aggira intorno al 12% ed è stabile da quasi 30 anni, cioé da quando le esecuzioni sono riprese negli Usa dopo una moratoria imposta dalla Corte Suprema.

Sullo stesso argomento

News in archivio

E una causa collettiva contesta la legittimità del metodo
Stati Uniti: pena di morte rinviata per «obesità»
Un giudice rinvia un esecuzione perchè il condannato, sovrappeso e diabetico rischierebbe di soffrire per l'iniezione letale
su Corriere della Sera del 21/10/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0