Da Corriere della Sera del 25/09/2006
Originale su http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2006/09_Settem...

Il progetto della Società «Solar Sailor» prevede anche mercantili solari

Australia: arriva la nave spinta dal sole

Un'imbarcazione alimentata da vele solari è operativa a Sydney e presto un traghetto simile collegherà San Francisco e Alcatraz

SYDNEY (AUSTRALIA) - Il sogno è di realizzare navi spinte da una propulsione ibrida, per metà funzionante con il petrolio e i suoi derivati e per metà spinte dall'energia solare. Per ora è in funzione un motoscafo che opera nella baia di Sydney e entro breve tempo, un traghetto che collegherà San Francisco con l'isola di Alcatraz, l'ex supercarcere trasformato in centro turistico. Entrambe le imbarcazioni sono alimentate con l'energia solare ricavate da appositi pannelli a vela.


NAVI SOLARI - Il brevetto è australiano e arriva dalla «Solar Sailor», una societá specializzata nello sfruttamento di fonti rinnovabili per la mobilitá sostenibile, guidata dall'ex primo ministro australiano Bob Hawke. La stessa tecnologia utilizzata per il trasporto passeggeri verso il famoso penitenziario statunitense, potrebbe essere presto applicata anche ad un'imbarcazione a energia solare, adibita al trasporto di acqua potabile verso le zone più aride del continente australiano. L'imbarcazione solare funziona con un sistema di propulsione ibrido basato su una tecnologia denominata «solar wings», ali solari, che permettono di sfruttare al massimo i raggi solari e l'intensitá del vento grazie ad un'opportuna regolazione. In condizioni di tempo ottimale, l'imbarcazione è alimentata dall'ala che si alza per catturare energia dal sole e dal vento. In condizioni di maltempo invece, l'ala può essere ripiegata sul ponte e diviene un semplice tetto. In quel caso, grazie al motore diesel ibrido, la nave sará in grado di raggiungere comunque la riva.


ACQUATANKER - Il progetto proposto al governo australiano si chiama «Aquatanker» e prevede la realizzazione di imbarcazioni solari di grandi dimensioni per il trasporto di acqua. L'imbarcazione ha una capacitá di mezzo milione di tonnellate di acqua e potrebbe essere utilizzata portare acqua prelevata dalla zona monsonica della regione di Kimberley, nell'ovest del continente australiano, verso Perth, nel sud dell'Australia, risolvendo cronici problemi di scarsitá idrica. L'Aquatanker è dotato di giganteschi pannelli solari che possono all'occorrenza essere alzati sul pontile. Secondo la societá Solar Sailor, l'utilizzo di questo tipo di imbarcazioni per il sistema di trasporto idrico permetterebbe anche di risparmiare dal 40 al 60% di carburante tradizionale. Secondo alcune stime, i costi energetici e l'impatto ambientale di questa soluzione sono inferiori a quelli di un impianto di desalinizzazione, anche se ad oggi per costruire una nave solare si spende circa il 20% in più.

Sullo stesso argomento

News in archivio

Ambiente: australiani pronti a pagare per ridurre l'effetto serra
Una stragrande maggioranza di elettori conservatori chiedono che l'Australia firmi il protocollo di Kyoto
su ITNews del 08/11/2006
 
Cos'è ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0