Da AGR del 18/09/2006

Immigrazione: ridotto in schiavitù, denuncia il datore di lavoro

CATANIA - Un immigrato indiano, picchiato e ricattato dal suo datore di lavoro, dopo 3 anni ha deciso di denunciarlo. L'uomo, un ingegnere indiano di 30 anni ha presentato alla Procura della Repubblica una querela contro il suo datore di lavoro denunciando di essere stato stato ridotto in schiavitu': sottopagato, ricattato e picchiato. Il datore di lavoro gli aveva anche fatto pagare 3 mila euro per ottenere il nulla osta che consente la regolarizzazione e il rilascio del permesso di soggiorno.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Le nuove catene. Per centinaia di stranieri che arrivano dall' Est e dall'Africa turni massacranti di lavoro, prostituzione, pestaggi e paghe da fame
Schiavi d'Italia
Cambiati sistemi e rotte per il reclutamento. In Italia quasi 200 mila «lavoratori forzati»
di Marco Neirotti su La Stampa del 21/07/2006
La dignità e la sicurezza
Il povero mai è un intralcio per gli altri
di Carlo Cardia su Avvenire del 04/04/2008
 
Cos'è ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0