Da Ansa del 28/07/2006

Serbia: «prendete Mladic ed entrate nella Ue e nella Nato»

Belgrado, 27 luglio - La cattura dell'ex comandante serbo-bosniaco Ratko Mladic - accusato di genocidio e crimini di guerra e inseguito dalla giustizia internazionale da oltre un decennio - è "l'unico grande ostacolo" che ancora si frappone all'ingresso della nuova Serbia nell'Ue e nella Nato. Lo ha affermato oggi Clint Williamson, inviato speciale statunitense per la questione dei criminali di guerra, a conclusione di una visita di due giorni a Belgrado.

Una visita durante la quale Williamson ha mostrato di apprezzare il recente piano d'azione presentato dal governo serbo per dare maggiore credibilità alle indagini su Mladic - dopo anni di promesse a vuoto sfociate nel congelamento dei negoziati di integrazione europea deciso nel maggio scorso da Bruxelles -, ma ha avvertito che servono fatti. Il piano "é un chiaro segnale" di buona volontà, ha notato, ma Washington chiede ora prove di una "più stretta cooperazione" con gli inquirenti del tribunale dell'Aja sulla ex Jugoslavia (Tpi), quale premessa per giungere "all'arresto e all'estradizione" di Mladic e degli ultimi altri cinque ricercati per crimini di guerra dell'era Milosevic rimasti alla macchia.

Della questione l'emissario dell'amministrazione Bush ha parlato con il primo ministro Vojislav Kostunica e con diversi esponenti del governo e degli organi giudiziari serbi, oltre che con il presidente Boris Tadic. Prima di concludere in queste ore la sua missione con un faccia a faccia con Rasim Ljajic, coordinatore politico del neonato piano d'azione che le autorità belgradesi hanno confermato essere entrato in fase operativa da lunedì scorso. Williamson ha sottolineato che gli Usa "hanno sempre incoraggiato la leadership serba ad agire negli ultimi 18 mesi, arco di tempo durante il quale 17 ricercati sono stati trasferiti all'Aja".

"E' tuttavia essenziale che questo processo continui ad andare avanti e che i restanti fuggitivi, particolarmente Mladic, siano portati dinanzi alla giustizia", ha rimarcato il diplomatico americano, aggiungendo che un intero Paese non può essere "tenuto in ostaggio" da un uomo la cui latitanza "si frappone tra la Serbia e il suo futuro". Riguardo al piano d'azione preparato dal governo Kostunica, i dettagli restano al momento riservati. Secondo la stampa, esso prevede comunque anche una campagna di sensibilizzazione dell' opinione pubblica per cercare di convincerla dell'opportunità di arrestare Mladic, alla cui estradizione all'Aja resta contrario un 51% di serbi contro appena un 34% di favorevoli, secondo un'ultima rilevazione pubblicata dal tabloid Blic.

Il giornale Danas ipotizza intanto che il governo abbia inoltre in animo di mettere a disposizione una nuova ricompensa destinata a chi aiuterà le indagini, da sommare ai 5 milioni di dollari di taglia sventolati (finora vanamente) dagli Usa sulla testa di Mladic e dell'ex leader politico ultranazionalista dei serbi di Bosnia, Radovan Karadzic, già dal 1998. E' stata invece smentita la notizia di un possibile mandato d'arresto aggiuntivo della giustizia serba. Quello emesso dal Tpi a suo tempo nei confronti di Mladic, e recepito da anni a livello mondiale dall'Interpol, resta sufficiente e pienamente valido anche per la Serbia, ha tagliato corto oggi Ljajic.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

La OTAN reconoce haber matado a civiles en un bombardeo en Afganistán
Las autoridades afganas acusan a la Alianza de matar a 63 civiles por error
su El Pais del 27/10/2006
CIA tried to silence EU on torture flights
Germany offered access to prisoner in Morocco if it quelled opposition
di Richard Norton-Taylor su The Guardian del 26/10/2006

News in archivio

Corte internazionale di giustizia
L'UE avverte la Serbia: collabori subito
su EuroNews del 27/02/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0