Da Reuters del 11/09/2006
Originale su http://today.reuters.it/news/newsArticle.aspx?type=topNews&storyID...

11 settembre: 5 anni dopo Usa ricordano con sobrietà

NEW YORK - Gli americani ricorderanno oggi gli attacchi dell'11 settembre di cinque anni fa con cerimonie sobrie in tutto il paese e sui luoghi colpiti a New York, Washington e in Pennsylvania.

La ricorrenza ha riportato alla luce i ricordi traumatici di quel giorno in cui circa 3.000 persone furono uccise da al Qaeda, e ha acceso il dibattito in periodo di campagna elettorale congressuale sulla questione della sicurezza dell'America: ci si interroga se il paese, impegnato nel conflitto iracheno, sia più o meno sicuro di allora.

Con la percentuale di consensi in ribasso, il presidente George W. Bush ha in programma di prendere parte alle cerimonie di commemorazione e di utilizzare l'anniversario per rinnovare la minaccia esprimere la volontà di perseguire la sua alla "guerra al terrore".

"C'è ancora un nemico là fuori e il suo desiderio è di infliggere lo stesso danno ancora una volta", ha detto Bush ieri dopo aver visitato Ground Zero a New York, il luogo dove sorgevano le torri del World Trade Center abbattute.

Il presidente ha aggiunto che l'anniversario è anche "un giorno di rinnovata determinazione".

Gli attacchi degli aerei dirottati di quel giorno di fine estate hanno trasformato Bush in un presidente di guerra, che inizialmente ha ricevuto grandi consensi dagli americani per avere attaccato al Qaeda e i Talebani in Afghanistan.

Ma col tempo il calore della gente è andato raffreddandosi, con il numero di vittime americane nella guerra in Iraq che continua a crescere e con il fallimento della caccia al leader di al Qaeda Osama bin Laden.

Affrontando l'idea di una sconfitta alle elezioni, con i Democratici che potrebbero prendere il controllo del Congresso a spese dei suoi Repubblicani a novembre, Bush sta cercando di mettere in risalto le sue credenziali in fatto di sicurezza nazionale e difesa del paese, come fece nella campagna di rielezione nel 2004.

Mentre la Casa Bianca insiste col dire che nel suo discorso alle 9 di mattina (15:00 ora italiana) dallo Studio Ovale Bush non parlerà di politica, le immagini del comandante in carica impegnato nel ricordo solenne degli eventi drammatici di cinque anni fa, distolgono l'attenzione della gente dalle critiche mosse al governo per la guerra in Iraq.

Bush ha detto che lui e sua moglie Laura si preparano all'anniversario "col cuore appesantito. E' difficile non pensare alle persone che persero la loro vita l'11 settembre 2001".

Bush incontrerà i vigili del fuoco di New York , farà visita a Shanskville, in Pennsylvania, dove il volo United 93 si schiantò dopo che i passeggeri si ribellarono ai dirottatori, e parteciperà alle cerimonie di rito al Pentagono.

Il quinto anniversario ha aperto un dibattito sulla sicurezza dell'America. Bush, il vice-presidente Dick Cheney e altri alti funzionari ritengono che la situazione sicurezza del paese sia migliorata.

Ma Richard Ben-Veniste, un membro della commissione che sta svolgendo le indagini sugli attacchi dell'11 settembre, ha detto che il fallimento della caccia a bin Laden fa sentire gli americani meno sicuri di prima.

"Non abbiamo né ucciso né catturato bin Laden a cinque anni dagli attacchi dell'11 settembre. E lui rimane il fulcro spirituale e ideologico, se non operativo dei radicali islamici che desiderano la nostra morte", ha detto nel corso del programma "This Week" della rete Abc news.

Sullo stesso argomento

News in archivio

Il presidente Usa è tornato a chiedere poteri speciali per gli interrogatori della Cia
Terrorismo: Bush preme sul Congresso "Il nemico ci vuole attaccare ancora"
Sull'Iran: ''Non si può mantenere in una situazione di stallo i negoziati"
su La Repubblica del 15/09/2006
''Inevitabile guerra in Iraq. C'erano legami tra Saddam e al Qaeda''
Stati Uniti: ''Più sicuri di 5 anni fa ma non del tutto''
Il segretario di Stato americano a Fox News alla vigilia del quinto anniversario dell'11/9: ''Abbiamo fatto tanto, la storia ci giudicherà''
su Adnkronos del 11/09/2006
Stati Uniti: un sito pubblica la ricetta della bomba atomica
Dopo la denuncia del New York Times la pagina web è stata chiusa
su ITNews del 03/11/2006
 
Cos'è ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0