Da Villaggio Globale del 21/06/2006
Originale su http://www.vglobale.it/NewsRoom/index.php?News=2420

Una scelta a regime in cinque anni

Energia: la Cina sposa il risparmio energetico

Una commessa è di 150 milioni di lampade a basso consumo da installare nei prossimi 5 anni, per un investimento stimato in 300 milioni di dollari. Si calcola un risparmio energetico pari a circa 30 Gigawatt

La Cina è il Paese dei grandi numeri e quando sposta qualcosa le ripercussioni sono sensibili più che altrove. È il caso del risparmio energetico. Il Governo cinese, infatti, ha deciso di dotare uffici pubblici, Alberghi, Sale Congressi, Stadi, di Lampade per l'illuminazione a basso consumo. La commessa è di 150 milioni di lampade a basso consumo da installare nei prossimi 5 anni, per un investimento stimato in 300 milioni di dollari.

I ritorni calcolati sono significativi: il risparmio energetico sarà pari a circa 30 Gigawatt in base alle stime governative, e questo andrà a ridurre il fabbisogno per illuminazione che incide per circa l'11% del totale dell'energia consumata per finalità pubbliche e non produttive.

«Sempre nell'ambito del Programma del Risparmio Energetico, la Cina ha introdotto la classificazione per “Fascia di Risparmio” degli elettrodomestici con scala numerica (Fascia 1, Fascia 2, ecc.) del tutto simile alla classificazione europea (A, A+, ...G). I consumatori cinesi sono infatti sempre piu' attenti al risparmio mentre il Governo cinese continua a promuovere messaggi forti sulla necessità di comportamenti parsimoniosi sin dalle Scuole», commenta Ermanno Delia.

Anche in ambito edilizio, alcune iniziative sono state targate esaltando il concetto del Risparmio Energetico: il progetto di ristrutturazione di Pechino che ospiterà le Olimpiadi 2008 è stato denominato «Olimpiadi Verdi» e prevede ristrutturazioni ispirate ai principi del Green Building e l'introduzione di bus elettrici che serviranno tutti gli atleti e lo staff delle prossime Olimpiadi.

«Gia oggi Pechino può vantare un miglioramento della qualità dell'aria, essendo passata dai 175 giorni di aria pulita, ovvero, con sostanze inquinanti sotto i livelli di soglia dell'anno 2000, ai 233 giorni di aria pulita del 2005», conclude E. Delia.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

L'Agenzia mondiale dell'energia: il colosso asiatico consuma più carbone dell'Occidente. Il primato negativo verrà raggiunto con 10 anni di anticipo
La Cina supera gli Stati Uniti avrà l'inquinamento record
Già nel 2009 Pechino leader delle emissioni di gas serra
di Federico Rampini su La Repubblica del 08/09/2006

In biblioteca

di AA.VV.
Marsilio, 2009
di AA.VV.
Edizioni Alegre, 2007
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0