Da Adnkronos del 30/03/2006

Droga: banda sgominata a Caltanissetta

Caltanissetta - Sono 11 gli arresti effettuati dalla Polizia nell'ambito di un'operazione finalizzata al contrasto del traffico di stupefacenti, in esecuzione di 12 ordinanze cautelari, 8 in carcere e 4 agli arresti domiciliari, emesse dal gip presso il Tribunale di Caltanissetta, su richiesta del sostituto procuratore Rocco Liguori. Una sola persona non e' stata individuata ma sono gia' in corso le ricerche in campo nazionale.

L'attivita' investigativa iniziata nell'agosto 2004 per contrastare il traffico di droga a Caltanissetta, e' partita da un'attivita' info-investigativa che ha evidenziato l'esistenza di un'organizzazione dedita allo spaccio di hashish e cocaina, in grado di rifornire la zona con consistenti quantitativi di droga. Dopo vari accertamenti la Polizia ha individuato nell'esercizio commerciale ''il sapore della carne'', gestito da Luigi e Sandro Cangemi, il luogo di ritrovo della 'banda' di spacciatori, tutti con precedenti penali.

Nel corso delle indagini sono stati registrati diversi viaggi 'sospetti' di Luigi Cangemi e di Eugenio Amico verso Palermo e nella provincia ennese per rifornirsi di droga. Finanziatori dell'attivita' illecita erano oltre a Cangemi e Amico, anche Giuseppe Falzone di Caltanissetta. Gli altri odierni indagati ricavavano percentuali sugli illeciti guadagni derivati dallo spaccio, ovvero trattenevano sul venduto, per il proprio consumo, piccole quantita' di droga.

La 'banda' sfruttava il bisogno dei tossicodipendenti per mettere su un cospicuo guadagno, intorno ai 15mila euro. Nel capoluogo nisseno, sono stati arrestati: Luigi Cangemi, di San Cataldo (Cl) di 30 anni, Eugenio Amico, 47 anni, di Caltanissetta, Giuseppe Falzone, 38 anni di Caltanissetta, Antonio Fiume, 27 anni, di Catania, Giuseppe Fiume, 36 anni, nato a Catania. A Palermo sono stati arrestati: Giuseppe Berretta, 36 anni di Palermo, a Barrafranca (En) sono stati arrestati: Donato Privitelli, 36 anni di Mazzarino (Cl).

Sono invece scattati gli arresti domiciliari per Sandro Cangemi, 21 anni, incensurato di Caltanissetta, Liborio Marotta, 36 anni, incensurato di Mazzarino (Cl), Alessandro Di Blasi, 29 anni, incensurato di Mazzarino (Cl) e per Francesco Arnone, 20 anni nato a Piazza Armerina (En), con precedenti penali per armi e reato contro il patrimonio.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Rita Borsellino, sola contra la Mafia Añadir a Mi carpeta
La hermana de un juez asesinado por el crimen organizado lucha por la presidencia de la región de Sicilia
di Enric González su El Pais del 26/12/2005

News in archivio

''Provenzano ha consolidato la sua 'strategia di inabissamento'''
Dia: ''Ponte di Messina tra gli interessi della mafia''
su Adnkronos del 04/04/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0