La globalizzazione delle cattive idee. Mafia, musica, mass media

Edito da Rubbettino, 2005
252 pagine, € 14,00
ISBN 8849812590

di Francesca Viscone

Quarta di copertina

I meridionali sono tutti mafiosi? Che cosa significa essere "uomo d'onore"? E che cos'è "l'onore"? Si può parlare di "valori" mafiosi? I mafiosi credono in Dio? Che cos'è la musica della mafia? Perché alcuni tra i più prestigiosi giornali del mondo hanno dipinto i mafiosi come se fossero eroi ribelli e i calabresi come fossero tutti conniventi? Come mai i giornalisti stranieri sono riusciti ad intervistare i boss della 'ndrangheta?

L'autrice cerca di rispondere a queste domande, senza mai dimenticare che non è possibile difendere o mettere in discussione il sistema nel quale si è nati e cresciuti senza conoscerne anche gli aspetti più inquietanti. Una riflessione coraggiosa, che nasce da un fatto apparentemente banale. L'uscita in Germania di due cd di canti di malavita diventa occasione per la stampa internazionale di raccontare cosa siano la mafia e i meridionali, la Calabria e i calabresi, cosa sia il Sud, attraverso «un'epopea del senso comune che nutre e rinforza i diffusi pregiudizi a carattere razzista nei confronti dei meridionali», come afferma Renate Siebert. Complici e vittime, nello stesso tempo, si rivelano a loro volta gli stessi nativi. Questo libro, scrive Vito Teti, è «un viaggio nel cuore della notte, nelle ombre delle nostre appartenenze, nel corso del quale si scorgono improvvisamente i lumicini che permettono di rimettersi in cammino, di ritrovare una strada, come nelle fiabe».
Recensione

Nel maggio 2006 esce in Germania un cd dal titolo “ Il Canto di malavita”, sottotitolato “La musica della mafia”, contenente canzoni raccolte dalle bancarelle dei mercatini e delle feste di paese della Calabria. Il cofanetto è arricchito da un libretto con i testi in dialetto calabrese e relativa traduzione in tedesco e inglese e da foto di tatuaggi e carcerati scattate dal giornalista di origine calabra Francesco Sbano. È una miscela esplosiva a base di musiche dai toni orgiastici, tarantelle frenetiche, liriche malinconiche o disperate. Si registra un successo che non conosce pause: dopo la Germania, il cd esce in Svizzera, Austria, Olanda, Svezia, Francia, Belgio, Lussemburgo, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti.

Il fenomeno suscita l’attenzione di numerose testate giornalistiche e di alcune trasmissioni televisive straniere, suscitando nell’autrice interrogativi cui cerca di rispondere: in che modo sono stati presentati i cd? Che cosa è stato detto o scritto sulla ‘ndrangheta? Quale immagine è emersa dei calabresi e della Calabria? Da questo spunto nasce un’approfondita indagine sull’importante ruolo svolto dai mass media nella diffusione del pregiudizio: la costruzione di realtà fittizie, la diffusione di notizie errate o parziali, la distruzione sistematica che viene attuata nei confronti della regione italiana. Questa diventa il luogo degli estremi: un inferno temibile, nel quale è difficile districarsi, ma anche la terra dell’abbondanza, del paradiso. Insomma, un luogo surreale, immaginario e lontano dalla storia.

Filippo Di Blasi

Sullo stesso argomento

News in archivio

Internet: i video online minacciano la tv
Regno Unito, sempre più ore davanti al pc
su TGcom del 27/11/2006

Uno sguardo alla storia

Articoli in archivio

Nell'opera vengono intervistati latitanti ed ex boss. Già presentata in Germania, verrà distribuita anche in Olanda
La 'ndrangheta? Nel film è colpa dello Stato
Arriva in Italia «Uomini d'onore», documentario-inchiesta sulla Calabria Il regista fu contestato per i «Canti di malavita»: la mafia è la nostra cultura
di Marco Imarisio su Corriere della Sera del 19/10/2006
Il presidente degli imprenditori: "Lascio l'impegno prima o poi potrei chiudere le imprese e trasferirmi"
Antiracket, l'addio di Callipo. "La Calabria è persa, mi ritiro"
di Attilio Bolzoni su La Repubblica del 13/06/2006
Calabria, emergenza 'ndrangheta
Nuove minacce per Speranza
Fatta recapitare al sindaco di Lamezia una busta con foto e scritte. Riunione in Prefettura a Catanzaro
di AA.VV. su Il Giornale di Calabria del 01/12/2005
 
Cos'è ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2017
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0