Benvenuti nell'Antropocene. L'uomo ha cambiato il clima, la Terra entra in una nuova era

Edito da Mondadori, 2005
94 pagine, € 12,00
ISBN 8804537302

di Paul J. Crutzen

Quarta di copertina

La Terra, mite e ospitale per diecimila anni, da circa due secoli, e cioè a partire dalla rivoluzione industriale, è entrata nell'Antropocene. Ma che cos'è l'Antropocene? È una nuova era geologica - come lo sono state nella storia del nostro pianeta, per esempio, il Pleistocene e l'Olocene - che si distingue da quelle che l'hanno preceduta per l'impatto determinante dell'uomo sul clima e sull'ambiente. In un tempo brevissimo, se confrontato con lo scorrere invariato dei millenni che ci hanno preceduto, la nostra specie ha alterato in modo radicale tutti gli ecosistemi esistenti - dalla foresta amazzonica alle barriere coralline -, si è riprodotta a una velocità senza precedenti e insieme ha provocato e continua a provocare l'estinzione di numerose specie animali e vegetali. Oltre a depauperare senza tregua le risorse idriche e naturali, a provocare lo scioglimento dei ghiacciai e a inquinare con sostanze chimiche i corsi d'acqua e le aree coltivate, l'uomo ha anche modificato la composizione dell'atmosfera fino a generare concentrazioni di gas serra paragonabili, se non addirittura superiori, a quelle che, in passato, posero fine alle glaciazioni. Paul Crutzen, premio Nobel per la chimica dell'atmosfera nel 1995, descrive le modificazioni climatiche e ambientali provocate dall'uomo e riflette sui possibili scenari che queste aprono nel futuro dell'umanità. E lo fa ripercorrendo i punti salienti della storia del nostro pianeta nell'ultimo secolo. Spiegando in che modo fu scoperto il buco nell'ozono, che cos'è l'inverno nucleare e perché persino la digestione dei bovini, concentrati in quantità squilibrata negli allevamenti intensivi. L'Antropocene siamo quindi noi. Nel bene e nel male, siamo la variabile geologica più importante ed è nostra la responsabilità del futuro del pianeta.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Sono molti gli animali che mutano le loro abitudini per via delle trasformazioni dell'habitat. Scienziati Usa hanno decretato l'inizio della sesta estinzione sulla Terra, la prima provocata dall'uomo
Attenti alla rana: è la spia che il clima cambia
Il suo organismo vittima dell'effetto serra. Alcune specie di anfibi a rischio estinzione
di Antonio Cianciullo su La Repubblica del 09/10/2006

News in archivio

Ambiente: australiani pronti a pagare per ridurre l'effetto serra
Una stragrande maggioranza di elettori conservatori chiedono che l'Australia firmi il protocollo di Kyoto
su ITNews del 08/11/2006
I dati dell'Organizzazione meteorologica mondiale
Ambiente: gas serra record, Protocollo di Kyoto inutile
L'anidride carbonica ha raggiunto nel 2005 le 379,1 parti per milione, con un incremento dello 0,5% in un solo anno
su Corriere della Sera del 03/11/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2022
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0