America oggi. Capitalismo e società negli Stati Uniti

Edito da Newton Compton, 2006
190 pagine, € 9,90
ISBN 8854107328

di Franco Ferrarotti

Quarta di copertina

Il capitalismo non è nato nel Nuovo Mondo ma nella vecchia Europa. E tuttavia sono gli Stati Uniti ad incarnare oggi il modello fondamentale del capitalismo globalizzato e sovranazionale. L'autore ricostruisce l'origine del capitalismo americano, sviscerando le peculiarità dell'epopea dei "tycoon", i magnati dell'industria statunitensi. Dalla concezione taylorista del lavoro e dalla nascita della produzione di massa con Henry Ford, al sistema odierno delle lobbies che impongono precise linee guida al governo, l'indagine arriva poi alla critica del capitalismo attuale che deve rinnovarsi nei fondamenti e ridefinire le proprie modalità per poter superare le gravi contraddizioni che produce.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Quante legioni ha l'america? Troppo poche per un impero
Com'è possibile che la più grande democrazia del mondo non riesca a liberarsi dal pantano iracheno?
di Niall Ferguson su Corriere della Sera del 23/10/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0