Le lavanderie dei paradisi fiscali

Edito da Sperling & Kupfer, 2002
129 pagine, € 14,00
ISBN 8820033313

di Maurizio Guandalini, M. Teresa Terribile

Quarta di copertina

Esistono alcune zone del mondo nelle quali il livello impositivo fiscale è così basso da meritare il nome di "paradisi fiscali". La proliferazione di offerte e servizi provenienti da questi stati è aumentata notevolmente con l'avvento della globalizzazione. Obiettivo del volume è dare una panoramica dei "paradisi" esistenti nel mondo e sottolinearne la pericolosità, per la loro naturale propensione a indurre comportamenti illeciti. Una parte del volume è dedicata all'analisi del riciclaggio del denaro sporco e agli organismi internazionali preposti alla lotta contro il terrorismo e il riciclaggio.

Sullo stesso argomento

Uno sguardo alla storia

Articoli in archivio

Intervista a Loretta Napoleoni, esperta finanziaria della City
«Fermare il terrore? Bloccate i loro fondi»
I paradisi fiscali e la Tobin Tax
Un granello di sabbia negli ingranaggi della speculazione finanziaria
di Stefania Rimini su Report del 14/06/2000
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0