Da Punto Informatico del 20/01/2006
Originale su http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=57402

Penitenziario elettronico per l'Olanda

Il carcere di Lelystad si appresta a diventare l'infrastruttura carceraria più avanzata d'Europa grazie all'adozione di bracciali localizzatori, microfoni sensibili e pannelli touch screen nelle celle

di Dario d'Elia

Amsterdam - In Olanda il problema del sovraffollamento delle carceri sembra essere secondario rispetto a quello del ridimensionamento dei costi di gestione. Il nuovo istituto di massima sicurezza di Lelystad, infatti, dispone di soluzioni hi-tech che, secondo i consulenti tecnici olandesi, permetteranno di abbassare la spesa giornaliera per detenuto e migliorarne la qualità del "soggiorno".

La "Big Brother Prison" - ribattezzata così dalla stampa locale - rivoluzionerà il sistema di gestione dei detenuti. Ogni cella ha al suo interno sei posti letto e unità touch screen per l'organizzazione della giornata. In autonomia gli ospiti saranno chiamati a preparare i pasti, occuparsi della pulizia e decidere sulle attività ricreative - fra cui quelle sportive e di studio. Inoltre, ogni detenuto sarà dotato di un particolare braccialetto elettronico che ne permetterà la localizzazione all'interno dell'edificio.

"Certamente esitiamo a paragonarlo ad un ostello della gioventù perché la parte più importante della pena è rappresentata dalla mancanza di libertà. Ma questo non vuol dire che la correzione si debba trasformare in accanimento delle condizioni di vita", ha dichiarato Hans Janssens, Ministro della Giustizia olandese.

Il sistema di video-sorveglianza è limitato solo ed esclusivamente agli spazi comuni, e non riguarda le celle o ai bagni. In queste zone sono presenti, invece, dei microfoni, collegati alla centrale di controllo. Grazie ad un software audio avanzato, le forze di sicurezza vengono allertate nel momento in cui i toni e volumi delle voci iniziano ad alzarsi troppo. Un segno - almeno nella cultura olandese - che gli animi cominciano a scaldarsi. In Italia i sensori trillerebbero anche durante una conversazione fra gentiluomini che sorseggiano un aperitivo.

I preventivi di spesa delineano un costo giornaliero per detenuto di circa 110 euro, contro i normali 145 spesi nelle altre carceri olandesi. Inoltre, grazie alla piattaforma di video-sorveglianza, il numero di addetti alla sicurezza potrà diminuire di molto.

Pieter Vleeming, rappresentante della European Organization for the Protection of Prisoner's Rights (EORG, ha dichiarato che ai detenuti dovrebbe essere data l'opportunità di migliorare se stessi, di auto-gestirsi, e imparare a fare qualche lavoro. "Sotto il punto di vista della pena questo progetto certamente rappresenta il progresso", ha dichiarato Vleeming.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Il consiglio della società francese accetta l'offerta dopo il rialzo del prezzo. Dopo mesi di resistenza i manager si arrendono. Operazione da 28 miliardi
L'India padrona dell'acciaio Mittal conquista la Arcelor
Via libera all'Opa: nasce un colosso da 55 miliardi
di Giampiero Martinotti su La Repubblica del 26/06/2006
Lite con l'Olanda: Giovanardi rilancia, Fini frena
La Farnesina: offensivo parlare di nazismo. Casini difende il collega di partito: è giusto urlare contro l'eutanasia
di Gianna Fregonara su Corriere della Sera del 20/03/2006

News in archivio

«La Camera può votarlo in tempi rapidissimi, prima della chiusura estiva»
Italia: Bertinotti «L'indulto è una priorità assoluta»
«Non si vive in maniera umana nelle carceri italiane: pensiamo quanto drammaticamente possano subire questo caldo torrido»
su Corriere della Sera del 24/07/2006
Burundi: da bambini soldato a bambini carcerati
Il dramma degli ex piccoli combattenti delle Forze Nazionali di Liberazione nelle carceri burundesi
su Agenzia Fides del 21/06/2006
 
Cos'è ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2018
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0