Da La Repubblica del 28/09/2004

Quei musulmani a metà del guado

di Renzo Guolo

Come promesso il ministro Pisanu marcia speditamente sulla via della costruzione dell´Islam italiano. L´invito alle prefetture a costituire i tavoli del dialogo a livello provinciale è solo la prima misura di una strategia che mira alla nazionalizzazione dell´Islam. È una scelta che punta, dichiaratamente, a scongiurare il rischio che il fondamentalismo religioso diventi una componente conflittuale e interna o possa sfociare addirittura nella deriva terroristica. Il ministro degli Interni ribadisce così la fiducia nello strumento del dialogo.

Ignorando anche le prevedibili opposizioni che provengono da settori della sua stessa maggioranza e dai fautori locali dell´inesorabilità dello scontro di civiltà. È una strada che va incoraggiata, poiché affronta finalmente un tema, quello dell´integrazione dell´Islam in Italia, che non poteva più essere eluso. Tanto più, e non tanto paradossalmente, nel momento in cui il terrorismo jihadista rischia di diventare un fattore di insicurezza interna. Lo sbocco finale di questo percorso è la costituzione di una consulta centrale che funzioni da organo di dialogo istituzionale nel nostro paese.

Resta però irrisolto il problema della rappresentatività. Se la costruzione dell´Islam nazionale si basasse solamente sul dialogo con personalità o gruppi moderati ma non sufficientemente radicati nella comunità musulmana, l´obiettivo di fare del dialogo uno strumento di contrasto a possibili derive terroristiche potrebbe essere vanificato nelle sue stesse premesse. Le componenti oggi non classificate come "moderate" devono però a loro volta dare prova di piena affidabilità democratica condannando senza ambiguità il terrorismo. Ma una volta uscite da questa situazione - che per paura di lasciarsi indietro parte di quella comunità ancora giovane e cresciuta in paesi attraversati dal risveglio islamico e non democratici, li vede ancora "in mezzo al guado" - potrebbero essere incluse.

La sperimentazione, al di là delle posizioni di principio, può avvenire proprio a partire dal livello provinciale. Una simile pratica locale potrebbe consentire alla stessa comunità neotradizionalista di fare chiarezza sulle posizioni settarie che ancora allignano al suo interno e contrarie, per motivi identitari, a ogni vera ipotesi di dialogo. In tal modo si evidenzierebbe nettamente la differenziazione tra chi è a favore del "partito islamico" che coltiva la sua separatezza e chi invece è a favore di un Islam che pure mantenendo una forte componente identitaria diventa parte essenziale del tessuto religioso e politico nazionale.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

I capi delle moschee italiane dopo la decisione di Zapatero di istituire lezioni sulla religione di Maometto nelle città a più forte presenza musulmana
L´Islam chiede l´ora del Corano
"La Spagna già si appresta a farlo". I dubbi dei vescovi
di Marco Politi su La Repubblica del 15/11/2004
Colle Val d’Elsa, religioni unite «per far rilasciare le ragazze»
L’imam chiama il parroco a dire messa in moschea
su La Stampa del 15/09/2004

News in archivio

Il ministro dell'Interno chiarisce che dovrà essere accettata da "tutti coloro che vorranno vivere stabilmente in Italia"
Islam: "La Carta dei valori non è soltanto per i musulmani"
Critiche all'Ucoii: "Mai detto che l'avremmo firmata oggi"
su La Repubblica del 03/10/2006
Non si placa l'indignazione per la citazione di Ratzinger contro Maometto. Il parlamento pakistano approva una mozione, convocato il nunzio apostolico
Cattolicesimo-islam: paesi musulmani contro Benedetto XVI "Papa ignorante, ritiri le frasi sull'Isla
Ma il neo-ministro degli Esteri della Santa Sede, Dominique Mamberti getta acqua sul fuoco: "Il dialogo con le grandi civiltà è una priorità"
su La Repubblica del 15/09/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0