Da Il Messaggero del 07/02/2004

Kamikaze nel metrò, massacro a Mosca

Il treno è esploso nell’ora di punta, in uno snodo affollato. Almeno 39 morti e 134 feriti

MOSCA - Un attentato terroristico ha colpito ieri il grande cuore sotterraneo della capitale russa, la metropolitana, provocando numerose vittime: 39 morti e 134 feriti, di cui alcuni in gravissime condizioni. Durissima la reazione del presidente Putin, che ha accusato i ceceni di esserne gli artefici e ha promesso che non ci sarà alcuna trattativa con i "terroristi", vale a dire con gli indipendentisti.

Sono le 8 e mezzo del mattino, una mattina come tutte le altre. E' l'ora di punta, quando i vagoni della metropolitana, orgoglio della capitale russa con i suoi più di otto milioni di passeggeri giornalieri, sono strapieni. E' l'ora scelta dai terroristi per far saltare in aria il secondo vagone del convoglio della linea di Zamoskvorece, che dalla periferia Sud di Domodedovo porta verso il centro ed è forse in assoluto la più affollata. Il treno ha lasciato la stazione Avtozavodskaja ed è a poche centinaia di metri dalla Paveleckaja, uno dei grandi snodi del trasporto metropolitano, dove la folla è ancora maggiore. Alle 8 e 32, una violenta esplosione - pari a circa 5 chili di tritolo - blocca la corsa del convoglio, in cui sono stipati più di 1000 passeggeri.

Lo spostamento d'aria provocato dall'esplosione manda in frantumi i vetri dei finestrini degli altri vagoni, mentre una soffocante nube di fumo acre invade il tunnel. Per i passeggeri imprigionati, è il panico. Una donna col volto insanguinato racconterà poi davanti alle telecamere i momenti di terrore vissuti nel vagone bloccato, prima di riuscire ad aprire la porta e di incamminarsi per il tunnel oscuro, fra il fumo aspro dell'incendio, in cerca di una salvezza. I soccorritori, accorsi immediatamente, si trovano di fronte uno scenario di orrore. Medici e infermiere penetrano coraggiosamente nella galleria per prestare i primi soccorsi. La stazione Paveleckaja si trasforma in un ospedale da campo, con le scale mobili, profondissime a Mosca, piene di barelle con accanto le infermiere che tengono alte le flebo. Ci vorranno più di cinque ore per portare a termine l'evacuazione.

L'ipotesi che si trattasse di un attentato fatto da un kamikadze è stata avanzata quasi subito ed appare tuttora la più credibile, anche se gli inquirenti nella serata di ieri non escludevano che si possa esser trattato pure di un'esplosione accidentale di esplosivi trasportati da un passeggero. Ed è subito scattata la paranoia contro i caucasici.

Secondo quanto riferito da un controllore della stazione Avtozavodskaja nella mattinata, un uomo sulla trentina con tratti somatici tipici del Sud gli avrebbe addirittura detto «Aspettate, avrete un bel festino», prima di coprirlo di insulti.

Convinto che i responsabili dell'atto fossero "probabilmente" i "banditi" del presidente ceceno Maschadov, deposto dai russi nel 1999, è stato, fin dalla sua prima dichiarazione, il leader russo Putin. Putin non ha esitato ad aggiungere minacciosamente che, se gli indipendentisti ceceni sperano di spingere con questi mezzi il Cremlino ad aprire trattative di pace, si sbagliano di grosso: perché, ha spiegato, «La Russia non tratta con i terroristi. Li stermina».

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

La strage di Tushina contro i progetti di Putin
Senza tregua
Dopo aver fatto approvare una nuova costituzione, il Cremlino stava per annunciare elezioni politiche per la Cecenia. una pacificazione che non piace ai terroristi.
di Fulvio Scaglione su Famiglia cristiana del 13/07/2003
Natalia Khalkaieva arrestata nella sua casa a sud di Grozny mentre stava preparando un cinturone esplosivo
Cecenia, una giovane contadina la maestra delle kamikaze
di Giampaolo Visetti su La Repubblica del 23/09/2004
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2022
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0