Da Corriere della Sera del 15/10/2003

Autobomba a Bagdad contro l’ambasciata della Turchia, «colpevole» di aver deciso di inviare truppe

Onu, in bilico la risoluzione sull’Iraq

Emendamenti di Francia, Germania e Russia, appoggiate da Annan

di Ennio Caretto

WASHINGTON - Mentre Bagdad è colpita dalla seconda autobomba in tre giorni, questa volta contro l'ambasciata turca dove si lamentano due feriti, la risoluzione Usa affronta la prova del fuoco all'Onu.

L'ambasciatore americano John Negroponte chiede al Consiglio di sicurezza di votare alle 15 di oggi, le 21 ore italiane, ma la Francia, la Germania e la Russia, appoggiate dalla Cina e dallo stesso segretario dell'Onu, Kofi Annan, propongono sei emendamenti. Alcuni sono cruciali, e la risoluzione appare in bilico: la Casa Bianca infatti si era detta disponibile solo a «ritocchi». La fretta Usa è dovuta alla partenza di Bush domani per una visita di una settimana in Asia e alla convocazione della Conferenza dei donatori per l'Iraq a Madrid il 23 e 24 prossimi. Il presidente intende chiedere aiuti militari e finanziari agli alleati, e vuole essere rafforzato dal «sì» unanime dell'Onu. Se non lo ottenesse, non è escluso che ordini il ritiro della risoluzione.

Gli emendamenti, presentati dopo alcune telefonate del ministro degli Esteri russo Ivanov ai colleghi francese Villepin e tedesco Fischer, e al segretario di stato americano Powell, stringono i tempi del trasferimento dei poteri a un governo iracheno, e della scadenza del mandato della coalizione Washington-Londra. Non fissano date - dovrebbero essere concordate dal Consiglio di Sicurezza - ma invertono la tabella di marcia della Casa Bianca. Sul modello dell'Afghanistan, il governo iracheno riavrebbe i poteri quando fossero stabiliti la convocazione di una Assemblea costituente e i termini delle elezioni. Sarebbe inoltre Kofi Annan a indicare in un rapporto al Consiglio di Sicurezza il momento del ritiro della coalizione. Nel piano di Washington e Londra, esso avverrebbe invece dopo il varo della Costituzione e delle elezioni.

Mentre francesi e tedeschi hanno auspicato un accordo con l'America, il sottosegretario agli Esteri russo Yurij Fedotov ha ammonito che «la posizione di Mosca dipenderà dalla disponibilità americana a tenere conto delle nostre ragioni». Annan ha dichiarato che accetterà la decisione del Consiglio di Sicurezza, aggiungendo che «la risoluzione Usa non rappresenta però una svolta nella dottrina della coalizione, sebbene sia grato che tenga conto di alcune mie preoccupazioni». Secondo un sondaggio Gallup, a Bagdad il 71 per cento degli iracheni è contrario a che gli americani lascino la città entro qualche mese. Ma a Najaf un leader religioso sciita, Muqtada al Sadr, ha chiesto che gli Usa fissino una data per la loro partenza: «Chi collabora con loro non è uno sciita né un musulmano».

L'attentato all'ambasciata turca a Bagdad ha ferito solo due funzionari grazie alle barriere di cemento protettive. L'auto è esplosa a circa 400 metri di distanza, uccidendo l'attentatore. Si è trattato di una rappresaglia dopo la decisione di Ankara di mandare soldati in Iraq. La Turchia ha chiesto «la solidarietà internazionale».

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

«Vi mostro i documenti di Quattrocchi»
L’inviata del Sunday Times rivela nuovi dettagli sul rapimento degli italiani: «All’inizio volevano uccidere Agliana»
di Lorenzo Cremonesi su Corriere della Sera del 01/07/2004
La reporter Hala Jaber: «Il traditore è scappato in Siria»
«Per i tre ostaggi ha ricevuto dai servizi italiani 4 milioni di dollari. I suoi compagni lo vogliono morto»
di Lorenzo Cremonesi su Corriere della Sera del 28/06/2004
Niente spari e carcerieri, il video del «blitz»
Nuove immagini della liberazione degli ostaggi italiani. L’azione si svolge in pochi secondi
di Lorenzo Cremonesi su Corriere della Sera del 17/06/2004
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2018
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0