Da Il Resto del Carlino del 31/01/2006
Originale su http://ilrestodelcarlino.quotidiano.net/art/2006/01/31/5401191

MINORI IN SCHIAVITU'

Bimbo salvato dal compagno di scuola

A Palermo un piccolo extracomunitario era costretto a vendere rose dagli zii ed era maltrattato. La denuncia ai carabinieri grazie al compagno di scuola

Palermo - Un bambino extracomunitario di 10 anni si è liberato dalla schiavitù grazie all'aiuto di compagno di scuola italiano che lo ha accompagnato dai carabinieri per chiedere aiuto.

È accaduto a Palermo, dove i militari hanno denunciato a piede libero per riduzione in schiavitù e maltrattamenti in famiglia i parenti del piccolo immigrato, che adesso è stato affidato a un centro di accoglienza per minori.

I due ragazzini - che i carabinieri indicano con i nomi di fantasia di Francesco e Abdul - si sono presentati all'ingresso principale del Comando Provinciale di Palermo lo scorso 27 gennaio ed hanno chiesto di parlare con qualcuno. Hanno raccontato che Abdul, di origine asiatica, ha perso i genitori quando era ancora molto piccolo e da qualche anno vive in Italia con gli zii.

Ma la sua esistenza non è serena: è costretto dallo zio a fare l'ambulante di fiori ogni sera. Abdul va in giro per ristoranti e pub della città con un mazzo di rose da vendere, d'estate e d'inverno. E se quando torna l'incasso non è ritenuto sufficiente, cominciano i maltrattamenti.

A raccogliere il racconto di Francesco e Abdul sono stati due marescialli della Stazione Palermo Centro, uno dei quali una giovane donna carabiniere specificamente preparata per trattare i reati di cui sono vittime i minori. I militari si sono coordinati fin da subito con il sostituto procuratore Alessia Sinatra, che si occupa di reati in danno di minori, e con i servizi sociali.

Sono stati rintracciati e identificati i familiari di Abdul, che sono stati denunciati a piede libero per riduzione in schiavitù e maltrattamenti in famiglia. Il bambini è stato affidato alle cure del personale di un centro di accoglienza per minori.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Rapporto dell'Ires: al Sud si arriva a punte del 35%. Paga di 100 euro per gli impieghi occasionali
Cresce lo sfruttamento dei minori uno su cinque è già al lavoro
Allarme Cgil: 100 mila in più negli ultimi quattro anni
di Luisa Grion su La Repubblica del 28/10/2005
La dignità e la sicurezza
Il povero mai è un intralcio per gli altri
di Carlo Cardia su Avvenire del 04/04/2008
New ILO Report shows marked decline in child labour worldwide
Believes its worst forms can be eliminated in 10 years
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0