Da La Repubblica del 18/11/2005

"Falluja, l'Italia non sapeva"

Il governo sul fosforo: immagini raccapriccianti, inchiesta doverosa

Ma la versione ufficiale non soddisfa l'opposizione. Anche l'Onu appoggia l'indagine della commissione irachena. I risultati di una ricerca commissionata dalla "Coalizione dei volenterosi" tracciano un bilancio nero

di Giampaolo Cadalanu

ROMA - Di fosforo il governo italiano non sa nulla. Se in Iraq gli americani hanno usato armi vietate, non è noto. Ma le immagini delle vittime di Falluja sono «raccapriccianti»: ed è «doverosa la ricerca della verità». Secondo il sottosegretario alla Difesa Filippo Berselli, se il governo è all'oscuro, i motivi sono semplici: «è necessario considerare che gli episodi sarebbero avvenuti a Falluja, città distante centinaia di chilometri dall'area di responsabilità del contingente italiano e a questo non accessibile». Berselli rispondeva alle interrogazioni urgenti della Camera, provocate dall'inchiesta di RaiNews 24, che punta il dito sulle Forze armate americane per l'uso di armi non convenzionali durante il bombardamento della città "irriducibile" fra l'8 e il 20 novembre 2004. Sulla vicenda ha espresso preoccupazione anche l'Onu, che "appoggia" l'inchiesta del governo iracheno.

«Il governo italiano non ha ricevuto notizie dal Comando alleato, né da altri. E non ha avuto riscontri diretti», ha detto Berselli. Per quanto invece riguarda i soldati italiani, il sottosegretario ha voluto rassicurare i deputati: «Il contingente nazionale in Iraq non è in possesso di munizionamento al fosforo tale da produrre inquinamento e conseguenze sulle persone». Il fosforo bianco «non è il napalm» e non è vietato dalla convenzione di Parigi del 1993 contro le armi chimiche, sostiene Berselli. E' quindi «sbagliato» pensare che gli Usa lo abbiano usato al di fuori delle circostanze in cui è permesso: per illuminare o creare cortine fumogene. «Dare giudizi» sull'uso fatto dagli americani «non ci compete», ha sottolineato il sottosegretario, «titolati a rispondere sono gli americani». La presenza italiana è «una presenza pacificatrice» di cui «siamo orgogliosi». Berselli ha difeso Antonio Martino, criticato per la sua assenza: secondo Berselli «non si è mai sottratto al confronto democratico» col Parlamento.

Accoglienza fredda fra i banchi dell'opposizione: il sottosegretario, dice il verde Alfonso Pecoraro Scanio, «è stato più reticente del Pentagono». Gigi Malabarba di Rifondazione attacca Martino, che «non sa mai nulla». Durissimo Luciano Violante: «Non ci stupisce che il governo non ha ricevuto notizie. Dalla vicenda Calipari abbiamo capito chiaramente che l'amministrazione Usa non ha in nessuna considerazione il governo italiano per quanto riguarda l'Iraq». Ma il Pentagono ha ammesso che il fosforo è stata usato: «dispiace che Berselli non lo abbia ricordato. Quest'arma è vietata e pericolosa. Gli Usa non hanno sottoscritto il terzo Protocollo di Ginevra e sono esenti da sanzioni. Ma l'arma continua ad essere illegale».

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Alleati senza nessuna fiducia crolla l'appoggio alla Coalizione
Solo 6 iracheni su cento sostengono l'occupazione
di Guido Rampoldi su La Repubblica del 18/11/2005
Dopo il Pentagono, il ministro britannico Reid dichiara: "Usammo quella sostanza, ma mai contro i civili"
Fosforo, ammette anche Londra indagine irachena a Falluja
di Claudia Fusani su La Repubblica del 17/11/2005

News in archivio

El Baradei: ''Pochi sforzi da Consiglio di Sicurezza per affrontare minaccia nucleare''
Iran: Ahmadinejad ''Sì a colloqui con Usa su Iraq, ma non ci fidiamo''
Il presidente iraniano: ''Gli americani cercano di seminare zizzania tra i Paesi islamici e renderli dipendenti dagli Usa''
su Adnkronos del 25/03/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0