Da La Repubblica del 02/06/2005

L'annuncio del presidente Lagos. Le violenze sui minori di 12 anni per spingere gli oppositori del regime a confessare

"Così Pinochet torturava i bambini"

Cile, la commissione d'inchiesta rivela almeno 87 casi. La maggior parte dei piccoli arrestati insieme ai genitori

di Omero Ciai

Nelle prigioni di Pinochet torturavano anche i bambini. È questa la sconcertante conclusione del dossier della Commissione Valech sulla prigionia politica e la tortura negli anni della dittatura militare (1973-1990). Da testimonianze raccolte negli ultimi mesi e rese pubbliche ieri dal presidente cileno, Ricardo Lagos, risultano 87 casi di maltrattamenti e torture a bambini minori di dodici anni. I casi riguardano ragazzini arrestati insieme ai genitori e torturati dai militari o dagli uomini della Dina, i servizi segreti, per costringere la madre o il padre a confessare.

Le testimonianze raccolte dal vescovo Valech, che presiede la Commissione, sono tutte coperte dall'anonimato e non verrà diffusa nessuna identità relativa ai bambini - oggi ormai adulti - che vennero torturati. Questa sembra essere anche la loro volontà.

Nel novembre dello scorso anno, la Commissione aveva consegnato al presidente Lagos una prima parte del suo dossier nel quale si raccoglievano le testimonianze di 28 mila persone che avevano subito torture negli anni della dittatura. In seguito sono stati aggiunti altri 1200 casi e, ieri, la vicenda degli 87 bambini. Ma nei mesi scorsi la Commissione aveva fatto luce anche su un altro capitolo della tragedia cilena: i bimbi nati in carcere da donne che erano state arrestate, e torturate, incinte. La Commissione Valech è stata voluta da Lagos con l'obiettivo di avviare in via definitiva, nel corso della sua presidenza che finisce a dicembre di quest'anno, un processo di riconciliazione nazionale.

In Cile, infatti, si è parlato molto dei desaparecidos, le persone uccise e fatte scomparire dai militari, ma non si era mai affrontato nel suo complesso tutto il capitolo della violazione dei diritti umani che riguardava appunto la tortura. Di fronte all'impossibilità di condannare Pinochet, sia a causa della sua età - il vecchio dittatore compirà quest'anno novant'anni, essendo nato il 25 novembre del 1915 - e delle sue precarie condizioni di salute, la strategia scelta da Lagos per la riconciliazione nazionale è stata quella di promuovere nuove indagini sugli anni della dittatura raccogliendo testimonianze fino a ieri rimaste inascoltate. In seguito al lavoro svolto dalla Commissione Valech, il governo ha già deciso coloro che hanno subito torture verranno risarciti dalla Stato. Per tutti è prevista una pensione minima vitalizia (circa duecento dollari mensili) e un assegno di 5mila dollari mentre i figli di vittime della dittatura nati in prigione riceveranno un compenso di 7mila dollari. Il governo non ha ancora quantificato invece il risarcimento per gli 87 bambini ma, rivelando il rapporto, Lagos ha detto che si aspetta dal Parlamento «una soluzione rapida». Inoltre il presidente ha annunciato la creazione di un Istituto per i diritti umani che sarà responsabile della conservazione e dell'archiviazione di tutte le testimonianze raccolte. Il materiale, a meno di altre disposizione da parte delle persone coinvolte, non potrà però essere reso pubblico prima di cinquant'anni.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

L'ex dittatore cileno domani compirà 90 anni. Nell'inchiesta sugli orrori scambio di accuse con l'ex capo della polizia segreta
Pinochet arrestato: torture? Non c'entro
Torna ai domiciliari per i conti segreti. "Non davo io l'ordine di uccidere"
di Omero Ciai su La Repubblica del 24/11/2005
Pinochet exageró sus problemas de salud
Médicos confirman que la salud del ex dictador chileno le permite enfrentar procesos judiciales.
su La Prensa del 17/11/2005
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2019
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0