Da Corriere della Sera del 01/10/2004

Concesso alle coppie omosessuali il diritto di adottare figli

In Spagna legali le nozze gay. La riforma Zapatero va avanti

di Mino Vignolo

MADRID - Oggi il Consiglio dei ministri approva un progetto di legge che permetterà agli omosessuali di sposarsi e di adottare figli. Il Generalissimo Francisco Franco deve rivoltarsi nella tomba. Con lui al potere l'omosessualità era un reato penale e i «maricones», come venivano chiamati i gay dai maschi iberici, finivano in prigione. Con il ritorno della democrazia la barbara usanza è caduta in disuso e per gli omosessuali la vita è stata più facile anche se erano in pochi a pensare che la Spagna sarebbe diventata il terzo Paese in Europa, dopo Olanda e Belgio, a consentire i matrimoni fra persone dello stesso sesso.

L'approvazione del progetto di legge è il primo passo di un iter che si concluderà in pochi mesi e che porrà la Spagna all'avanguardia su scala planetaria nel riconoscimento dei diritti dei gay. Si compie la promessa di José Luis Zapatero fatta nel suo discorso di investitura dopo avere vinto a sorpresa le elezioni del 14 marzo. Il governo socialista non è stato frenato dalla levata di scudi della Chiesa cattolica, più che preoccupata per l’offensiva laica di Zapatero che tocca nozze gay, divorzio, eutanasia, aborto (anche se la riforma è prudentemente rimandata all'anno prossimo), ricerca scientifica, insegnamento della religione, finanziamento della Chiesa da parte dello Stato. La Chiesa in luglio ha chiesto in una lettera aperta ai parlamentari cattolici di opporsi al progetto di legge sulle unioni gay che sarebbe appoggiato dal 66% degli spagnoli. Per il portavoce della Conferenza episcopale spagnola Juan Antonio Martinez Camino «è falso dire che l'unione di un uomo con un altro uomo è un matrimonio. Se la legge lo stabilisce è moneta falsa, è mettere un virus nel corpo sociale e ciò avrà conseguenze negative».

«Il virus lo ha la Chiesa» risponde Beatriz Gimeno, combattiva presidentessa della Federazione lesbiche, gay e travestiti. E' inimmaginabile che in uno Stato non confessionale la Chiesa tenti di interferire nella volontà degli spagnoli». Gimeno ha 42 anni e intende sposarsi il prima possibile, grazie alle nuove disposizioni, con la sua amica di 59 anni. «Questa legge - dice - faceva parte del programma elettorale socialista che è stato votato dagli spagnoli. La Chiesa non ha niente da dire. La tendenza interventista della Chiesa è un virus da sradicare. Questo governo deve rimettere la Chiesa al suo posto». Sovrabbondanza di «virus» e di parole bellicose poco apprezzate dal premier Zapatero, che è favorevole al matrimonio gay e ad uno Stato laico ma che non intende surriscaldare gli animi. Sa di muoversi in un campo minato. Rispetto profondamente - dice con voce flautata - le opinioni della Chiesa anche quando sono molto critiche nei confronti del governo. Chiedo la reciprocità».

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Manifestazioni, appelli, leggi di iniziativa popolare: la destra cattolica e i vescovi reagiscono alle aperture su gay, divorzio e eutanasia
Spagna, Chiesa all´attacco "Fermiamo Zapatero"
Campagna contro le riforme socialiste
di Alessandro Oppes su La Repubblica del 08/11/2004
Le coppie omosessuali avranno gli stessi diritti di quelle eterosessuali. Potranno adottare bambini, ma non all´estero. La Chiesa protesta
Spagna, sì ai matrimoni gay
Zapatero presenta la legge, previsto il via libera del Parlamento
di Alessandro Oppes su La Repubblica del 02/10/2004

News in archivio

Pedofilia: accordo Microsoft-Spagna per la lotta nel web
La "Guardia Civil" utilizzerà una piattaforma realizzata dalla società di Redmond
su ITNews del 18/10/2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2021
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0