Da La Repubblica del 20/05/2004

La prima autorizzazione dopo sei anni di blocco. Alemanno: sarà il mercato a giudicare

Ogm, stop alla moratoria arriva in tavola il mais biotech

Via libera dall´Ue, ma i Verdi annunciano battaglia

di Antonio Cianciullo

ROMA - La moratoria sugli ogm a tavola è finita: la Commissione Ue ha dato il via libera definitivo all´importazione in Europa del mais dolce transgenico BT11 per uso alimentare (non per la coltivazione). La decisione di revocare il blocco delle autorizzazioni in vigore dal 1998 è stata presa solo dopo che, con l´obbligo di etichettare tutti i prodotti transgenici scattato il 18 aprile scorso, il diritto all´informazione dei consumatori è stato salvaguardato. Ma ha suscitato ugualmente un´ondata di proteste.

Greenpeace ha chiesto agli Stati che si sono opposti (Francia, Austria, Lussemburgo, Danimarca, Portogallo, Grecia) di «bandire il mais ogm come è consentito dalla regolamentazione dei nuovi cibi». Francesco Ferrante, direttore di Legambiente, ha denunciato «un cedimento alle pressioni americane che sono arrivate al punto da chiedere per la Ue, in sede Wto, una multa da 1,8 miliardi di euro per compensare il crollo dell´export dagli Usa verso l´Europa dei cibi transgenici: da 3,3 milioni di tonnellate nel 1995 a 25 mila tonnellate nel 2002».

Non è detto comunque che l´autorizzazione basti ad aprire effettivamente le porte dell´Europa. «Sarà il mercato a giudicare», ha commentato il ministro delle Politiche agricole Gianni Alemanno ricordando che i segnali finora registrati mostrano una forte opposizione ai cibi transgenici: secondo l´Eurobarometro il 94,6 per cento degli europei rivendica il diritto di scelta, il 70,9 per cento (75 per cento secondo un sondaggio di Carrefour dello scorso aprile) dice no ai prodotti transgenici. Inoltre aumentano le regioni ogm-free: in almeno 22 paesi europei sono state lanciate iniziative per mettere al bando la coltivazione di ogm.

Commenti positivi alla scelta della Commissione sono venuti dal senatore Udc Maurizio Ronconi («Chi voleva imporre un´agricoltura medioevale è stato sconfitto») e da Assobiotec, l´associazione di Federchimica delle industrie del settore: «Ci auguriamo che questa svolta possa spingere le aziende europee ad investire nella ricerca biotecnologica agroalimentare da cui finora l´Europa è stata tagliata fuori perché nessuno investe quando una moratoria impedisce che i prodotti vengano anche solo valutati per poi eventualmente entrare in commercio».

Ma due delle tre associazioni di agricoltori (Coldiretti e Cia) hanno parlato di «preoccupazione» e «rischi inutili», mentre il leader del Sole che ride, Alfonso Pecoraro Scanio, ha annunciato battaglia nel nuovo Parlamento europeo: «Gli ogm appartengono a una visione superata del progresso perché i pericoli sono enormemente superiori ai possibili benefici».

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Parla Alfonso Pecoraro Scanio, leader dei Verdi ed ex ministro dell´Agricoltura. "Un danno per tutto il Paese"
"Sono i fondamentalisti del biotech e vogliono far fuori il made in Italy"
"Ricordo le pressioni: telefonate, discussioni nel governo, due visite dell´ambasciatore statunitense..."
di Antonio Cianciullo su La Repubblica del 05/11/2004
Il documento, presentato da Veronesi, sottoscritto da 19 società italiane. Ma è scontro. I Verdi: solo sciocchezze
Gli scienziati: "Cibi ogm? Sì, grazie"
"Sicuri e senza rischi". Appello contro il decreto Alemanno
di Carlo Brambilla su La Repubblica del 04/11/2004
Pistorio, vice presidente di Confindustria: la libertà di ricerca non deve ledere i diritti di tutti gli altri
Gli industriali con Alemanno "Ogm, una proposta corretta"
di Antonio Cianciullo su La Repubblica del 13/10/2004
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2020
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0