Da La Stampa del 24/02/2004
Originale su http://www.lastampa.it/redazione/news_high_tech/archivio/0402/tvintera...

La promozione e’ solo per i set top box piu’ cari e per chi e’ in regola col canone Rai 2004

Il governo punta sulla tv interattiva

Decoder digitali terrestri a prezzi scontati

di Giacomo Galeazzi

Un milione di nuovi decoder a prezzi scontati: il governo investe sulla tv interattiva. Uno stanziamento di 110 milioni punta a far entrare l’Italia nella nuova era televisiva. Gli sconti sull’acquisto dei decoder interattivi per la tv digitale terrestre verranno praticati direttamente dai rivenditori. Attraverso i fondi previsti nella Finanziaria 2004, chi compra o noleggia un ricevitore potrà usufruire di un contributo statale di 150 euro (sui circa 300 del prezzo medio di un apparecchio), fino all’esaurimento delle risorse.

Saranno poi i negozianti a chiedere la restituzione dello sconto effettuato ai clienti. A spiegare le modalità di attuazione dell’offerta-lancio sono stati ieri il ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri e Massimo Sarmi, amministratore delegato di Poste Italiane, che collabora alla realizzazione dell’iniziativa.

Per usufruire della promozione (che può essere chiesta una sola volta) bisogna essere in regola con il canone 2004. Lo sconto viene praticato solo sui ricevitori «set top box» con piena interattività in chiaro anche da sistema remoto (T-Dvb e C-Dvb). L’acquirente deve rivolgersi a uno dei rivenditori che aderiscono all’iniziativa presentando un documento di identità e il codice fiscale (i nuovi abbonati anche con la ricevuta del pagamento del canone). Il rivenditore ne verifica i requisiti attraverso un apposito sito Internet, connesso alla banca dati degli abbonati Rai.

Vende quindi l’apparecchio emettendo uno scontrino che evidenzia lo sconto di 150 euro e poi, inviando la documentazione all’apposito Centro Servizi, viene rimborsato. Inoltre per avere informazioni e sapere quali rivenditori (per il momento sono un migliaio) aderiscono all’iniziativa, i clienti possono chiamare un «call center» al numero verde 840022000 (dal lunedì al sabato, escluso i festivi, dalle 8 alle 20) oppure consultare il sito del ministero.

A Postecom, società del gruppo Poste Italiane, è stato affidato il compito di gestire l’infrastruttura che governa tutto il processo. Sempre alle Poste spetta la verifica, attraverso il Centro Servizi, della documentazione relativa a ciascun contributo, la gestione dei call center e dei rimborsi ai rivenditori attraverso il sistema BancoPostaImpresa on line.

«Con i 110 milioni di euro stanziati in Finanziaria - spiega il ministro Gasparri nel giorno in cui entra a regime la procedura per gli incentivi ai decoder della tv digitale - si potranno applicare sconti a un milione di apparecchi. Poi, come è sempre accaduto nel mondo della tecnologia, dai computer ai telefonini, è ovvio che i prezzi scenderanno ancora».

I tempi di diffusione del digitale, quindi, saranno accelerati dagli sconti. «La data dello “switch off” del sistema analogico, cioè il 31 dicembre 2006 - precisa il ministro - è stata già fissata dalla legge 66 del 2001, varata dal governo.

Noi ci siamo impegnati per rendere reale tutto questo. Dopo i fautori del digitale teorico, noi siamo i costruttori del digitale pratico. Sono convinto che la data del 2006 si possa rispettare. Mi considero il padre della tv digitale terrestre: è un dato di cui vado fiero e che caratterizzerà la mia azione politica da innovatore indipendentemente dal dibattito parlamentare sulla legge che porta il mio nome».

L’iniziativa promozionale impiega modalità semplici per una campagna che prende a modello quella per la diffusione della banda larga (75 euro per ciascun abbonamento Adsl) che in effetti ha avuto un notevole incremento in seguito alla promozione.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Gasparri: «Il duopolio? Resta com’è, anzi non esiste»
«Ora spero che le tv di Silvio rimangano in mani italiane. Ha fatto bene a vendere, la sinistra non lo vedrà col piattino»
di Mario Ajello su Il Messaggero del 15/04/2005
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2022
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0