Da La Stampa del 10/06/2003

Nuovo appello di Abu Mazen a Hamas

di Aldo Baquis

TEL AVIV - Nel tentativo di rilanciare la realizzazione della Road Map, superando gli effetti contrari provocati dagli ultimi cruenti attacchi palestinesi, il premier palestinese Abu Mazen ha pubblicamente esortato Hamas a riprendere il dialogo con l'Anp mentre il suo omologo israeliano Ariel Sharon ha suscitato l'ira dei coloni ordinando lo sgombero di alcuni avamposti non autorizzati, e in maggioranza disabitati. Il premier palestinese ha convocato una conferenza stampa per rispondere alle critiche mossegli dalle correnti radicali nei Territori e per ribadire che le posizioni da lui espresse a Bush al vertice di Aqaba «erano state concordate con il presidente Arafat e riflettevano le sue convinzioni».

Hamas, la Jihad islamica e anche esponenti di Al Fatah avevano accusato Abu Mazen di voler liquidare l’Intifada armata e di aver ignorato nel proprio discorso questioni fondamentali come il diritto del ritorno dei profughi, le sofferenze della popolazione palestinese, la liberazione dei prigionieri. Non a caso Abu Mazen ha voluto ieri accanto a sè il veterano dei detenuti palestinesi, il settantenne Abul Sukkar, liberato nei giorni scorsi da Israele dopo 27 anni di reclusione. E ha ribadito di essere personalmente impegnato nel rilascio di altri prigionieri (il numero complessivo assomma a 10 mila, a suo parere). Quindi ha rinnovato l'appello per la fine immediata di tutti gli attacchi. «Vogliamo intraprendere la via del negoziato, vogliamo un dialogo che riporti la calma. Chi decidesse di tirarsi indietro se ne assumerà la responsabilità. I dirigenti islamici hanno per il momento respinto il nuovo appello.

Nel frattempo Sharon, pur contestato dagli ultranazionalisti al congresso del Likud, ha deciso di mantenere gli impegni assunti ad Aqaba e ha ordinato lo smantellamento di alcuni avamposti non autorizzati eretti in Cisgiordania dai coloni, la cui leadership ha lanciato una campagna di mobilitazione generale in cui ha accusato Sharon di «premiare il terrorismo palestinese» con la rimozione forzata degli insediamenti illegali.

Sullo stesso argomento

Articoli in archivio

Da sabato sono stati cinque gli attacchi suicidi contro il governo di Gerusalemme
Altri due kamikaze insanguinano Israele: 3 morti
In Libano scontri fra i fedeli di Arafat e gli integralisti legati ad Al Qaeda
di Aldo Baquis su La Stampa del 20/05/2003
Il premier annulla la visita in America e sigilla i territori
A Gerusalemme due kamikaze contro la pace
Si è fatto esplodere su un autobus, uccidendo sette passeggeri, l’altro forse per un errore, è saltato in aria prima di compiere la strage
di Aldo Baquis su La Stampa del 19/05/2003

In biblioteca

di Amos Oz
Feltrinelli Editore, 2009
di Ferdinando Imposimato
Koinè Nuove Edizioni, 2006
 
Cos'� ArchivioStampa?
Una finestra sul mondo della cultura, della politica, dell'economia e della scienza. Ogni giorno, una selezione di articoli comparsi sulla stampa italiana e internazionale. [Leggi]
Rassegna personale
Attualmente non hai selezionato directory degli articoli da incrociare.
Sponsor
Contenuti
Notizie dal mondo
Notizie dal mondo
Community
• Forum
Elenco degli utenti

Sono nuovo... registratemi!
Ho dimenticato la password
• Sono già registrato:
User ID

Password
Network
Newsletter

iscriviti cancella
Suggerisci questo sito

Attenzione
I documenti raccolti in questo sito non rappresentano il parere degli autori che si sono limitatati a raccoglierli come strumento di studio e analisi.
Comune di Roma

Questo progetto imprenditoriale ha ottenuto il sostegno del Comune di Roma nell'ambito delle azioni di sviluppo e recupero delle periferie

by Mondo a Colori Media Network s.r.l. 2006-2021
Valid XHTML 1.0, CSS 2.0